VOGLIAM FAR GLI AMERICANI…ma siam nati in ITALY!!!

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

CONSAPEVOLEZZA
Vogliam far gliAMERICANI…ma siam nati in ITALY!!!

da nonnaBLOGGER e la notizia

Festa di HALLOWEEN… stregaMORGANA  in vistaaa!!!

Noi Italiani

abbiamo laCONSAPEVOLEZZA di SCIMMIOTTARE l’AMERICA?
E se vogliamo conoscere bene la storia fino in fondo… le radici di questa festa sonoIRLANDESI.
Nei TESTImedievali irlandesi e più tardi nelleTRADIZIONI folcloristiche gallesi e scozzesi, questa festa chiamata con il nome di SAMAHIN, era riconosciuta come la celebrazione di fine estate.
In questo giorno si facevano incontriSOPRANNATURALI, e solo successivamente fu legata alle immagini macabre della morte.
Negli USA si diffuse solo, a partire dalla metà dell’ottocento, a causa della forte immigrazione irlandese.
Oggi è una delle principali festivitàSTATUNITENSI.
La parola HALLOWEEN  è una variante scozzese del nome
ALL HALLOWS’EVE  che significa vigilia di OGNISSANTI.
Una leggenda dice che derivi dal personaggio Jack O’Lantern, che fu condannato dal diavolo a vagare di notte, in giro per il mondo, facendosi luce con una candela posizionata al centro di unaZUCCA scavata.
( in inglese to HALLOW significa scavare ).

Un’altraCHICCA?

All’origine, si usava scavare leRAPE, ma gli immigrati nel NordAMERICA, non trovando questo prodotto,  lo sostituirono con laZUCCA facilmente reperibile in grosse quantità.

Perchè DOLCETTO o SCHERZETTO?

Bussare alla porta pronunciando la fatidica frase:
-DOLCETTO o SCHERZETTO?…pare derivi da una vecchia credenza popolare celtica.
Si pensava che i morti, vagando per i villaggi nella notte fra il 31 ottobre
ed il 1 novembre, andassero a bussare alla porta dei parenti…
Quindi, questi ultimi, per tutelarsi dai  brutti scherzi, lasciavano dei dolcetti appesi fuori della porta.
Era un DOLCEmodo per placare vecchi rancori di qualche antenato.

E noi?

Noi scimmiottando l’AMERICA abbiamo aperto la porta al consumismo.
In questo giorno vediamo sfilare per le strade della città le maschere piùMACABRE.

Grandi e piccini si travestono da pipistrelli, scheletri, vampiriASSETATI di sangue e streghe  con cappelli decorati di ragni con tanto di ragnatela…

La stregaMORGANA, ha radunato un pò diGENTE…. e si sta dirigendo alCASTELLO nero, nero…di ZUCCHILANDIA, è lì che ha organizzato laFESTA!!!

Caterina, perfettamente inTEMA,

vuole unirsi agli altriPARTECIPANTI…e nonnaBLOGGER l’accompagna con un bellissimo dolce diZUCCA per tenerBUONI i maleintenzionati.

Al castello c’è una scritta di BENVENUTO
noi tutti inCORO chiediamo:- è qui laFESTA?…
Una voce che sembra arrivare dall’oltreTOMBA…ci risponde:
-Sììì… venite, veniteAVANTI carini che vi… facciam laFESTA!!!

alDOLCE s’intende…dolce diZUCCA che bontààà!!!

RICETTA

250gr di zucca
100ml di olio di semi
80ml di latte
frullare questi 3 ingredienti

4 albumi montati a neve
4 tuorli di uovo
250gr di zucchero
frullare i 3 ingredienti

Aggiungere la zucca  e 1 scorza di arancia grattugiata
frullare 1 cucchiaino di estratto di vaniglia,
lievito
280gr di farina mescolare bene
120gr di mandorle tritate e albumi
Sistemare il tutto in teglia di diametro cm 24
Infornare a 170° per circa 50/60 minuti.
ENJOY

Perle diBUONSENSO:
” Trick or treat,
smell my feet
give me something good to eat ”

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

Il SEGRETO di PALM BEACH 15a puntata

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
i miei libri
Il Segreto di Palm Beach


BenTROVATI con la 15a puntata
Enjoy

Il Rifiuto

Palm Beach
giorni nostri

Marjorie con disappunto scosse la testa, e, amareggiata si lasciò andare…ad altre confidenze.
– C’è chi ha il grande dono di dare la vita ai propri figli, amarli e alimentare giorno dopo giorno quell’amore.
C’è, invece, chi per impedimento naturale, viene privata della grande emozione di essere mamma.
C’è, infine, chi si rifiuta di vivere la grandiosità di questo sentimento, negando l’esistenza del proprio figlio…per coronare un egoistico progetto di carriera.
– Che brutta cosa, il rifiuto di un figlio! Disse Giulia.
– Sono d’accordo con te, rispose Marjorie  prontamente, e spostò le attenzioni di Giulia su alcune voci che stavano circolando, in quei giorni, a riguardo di Nancy Maniscalco Miracle.

– Marjie, di cosa stai parlando?
– Del nuovo tormentone d’America, ovvero, di Nancy Maniscalco Miracle.
– Nancy Miracle? Chi è chiese Giulia allibita.
– Nancy Miracle, sostiene di essere la figlia della donna dalle curve procaci, che ha fatto sognare tutta l’America: “ Marilyn Monroe! “

– Marilyn Monroe? Ripeté Giulia esterefatta.
Ma dai, sarà la follia di una esaltata in cerca di pubblicità!
– Nancy, una folle esaltata? No, non sembrerebbe proprio così, credimi, precisò Marjorie.
Piuttosto, la definirei una persona dotata di tenacia e di coraggio che va sostenendo la propria identità.
Vera o falsa?
Una domanda abbastanza ricorrente in questo paese, l’America ama le vicende ingarbugliate e si pone una infinità di interrogativi. Nancy Cusumano, è la vera madre di Nancy Miracle?
E Nancy Cusumano, è il vero nome di Marilyn Monroe?
Questo nome ci porta direttamente in Italia, spiega Marjorie, ed è legato ad una storia dalle origini tutte siciliane, che parla di una Marilyn Monroe non orfana, ma nata da Carmela Nellie e Vito Cusumano, immigrati nell’Illinois, e provenienti da un paesino dei dintorni Palermitani.
I due erano commercianti panettieri, una professione tramandata dal nonno di Marilyn, che era fornaio.

La bella Marilyn, allora Nancy Cusumano, pare avesse avuto una relazione con un uomo sposato e padre di due figli, l’avvocato Vincent Bruno.Dal loro legame, è nata una bambina alla quale è stato dato il nome della madre: Nancy.In occasione del contratto con la Twentieth Century Fox, Nancy senior affidò la piccola, di appena un anno, a sua sorella Jennie.

La casa cinematografica le cercò un duplice nome, quello d’arte Marilyn Monroe e quello di famiglia, Norma Jeanne Baker, un cognome che guarda caso, significa “ fornaio “.
Entrambi i nomi, risulteranno privi di registrazione ufficiale.

Si puntava molto su di lei, la volevano far diventare la nuova sex symbol d’America ed il ruolo di madre, contrastava con l’immagine che Hollywood voleva costruire intorno a quell’attrice emergente, per di più, con origini italiane, all’epoca, non molto apprezzate.
Si doveva cancellare ogni traccia del suo passato e imbastire una storia americana strappalacrime.

Calzava molto bene, quella dell’orfana abbandonata e vissuta in miseria, che da brutto anatroccolo si trasformava in bellissimo cigno. Agli americani piacciono questi passaggi di condizione, dalla vita umiliante dell’indigenza a quella lussuosa del successo.

Circa vent’anni dopo la morte di Marilyn Monroe, riaffiorarono nella figlia Nancy, alcuni ricordi completamente rimossi.

Lo shock riportato, nell’apprendere per televisione la tragica notizia, aveva cancellato tutto dalla sua mente.
Alcuni incontri importanti contribuirono a chiudere quel cerchio nebuloso, e portarono nuova  luce in quei pezzi di vita assolutamente vuoti.
Un ex soldato del Vietnam, prima,  e Arthur Miller, dopo, confermarono che lei, Nancy Miracle era la figlia della grande attrice Marilyn Monroe.
Ad appoggiare quella verità, si aggiunse, poi, la telefonata dello stesso padre Vincent Bruno.
La figlia Nancy Miracle, attrice di teatro, in seguito raccolse tutto in un’opera teatrale dal titolo:

“ HERE, I AM MOTHER “
Eccomi, madre.

Un dialogo fra madre e figlia, dove parole mai dette prima, uscivano d’impeto e si amalgamavano a ciò che Nancy, per anni, aveva conservato nel cuore:

“ Tutto quello che riusciva a ricordare di sua madre “.

Durante le riprese del film “ Quando la moglie è in vacanza “, girato da Marilyn, Nancy era lì su quel set.
Il suo viso appena adolescente veniva filmato, e lo si intravedeva da lontano, in una foto in bianco e nero.
Pochi documenti e prove limitate, danno certezza sulla vera storia di Marilyn Monroe, quel mito intramontabile creato per far fruttare soldi, come la figlia Nancy junior ha sempre sostenuto.
In realtà, era una storia semplice quella di Marilyn, troppo semplice per fare cassetta, allora bisognava inventare qualcosa che attraesse.

Anche dopo la morte dell’attrice, fu conveniente non credere per dare veridicità a quella storia miserabile completamente inventata dalla fabbrica del business, per colorare di vivaci note, la noiosità di un passato normale e per proteggere, forse, i falsi beneficiari di una copiosa eredità.
La figlia, stancatasi di far troppo rumore per nulla, tuttora, continua a sostenere il suo ruolo con una nuova strategia.
Che si creda o non si creda, lei dice di essere in possesso della dichiarazione di nascita con le impronte di sua mamma Marilyn Monroe.
E non smetterà mai di sostenere che la madre è morta, perché sapeva troppo…

Di certo c’è, che Nancy Miracle esiste.
Oggi, è un’affermata scrittrice cinematografica, pronta a dare voce alla sua arte per comunicare al mondo,
quelle “ VERITA’ NASCOSTE “.

( fine 15a puntata )

Perle diBOUNSENSO:
” come dice un vecchio
proverbio napoletano,
iFIGLI son un pezzo diCUORE ”

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER con cadillacGIALLA e piumaROSA

Ciao al prossimo lunedì con la 16a puntata
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PilatesPOSTURALE… E’ nuovo? No, rielaborato PAOLO FRANCINI

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

LIFESTYLE
Pilates Posturale…E’ nuovo? No, rielaborato Paolo Francini 

da Pontedera, nonnaBLOGGER e la notizia

E’ bello INCONTRAREcasualmente, al bar,  l’amica che non vedi daTEMPO,  e fra un sorso e l’altro di caffè…sentirsi dire: – ma sai, che stai proprioBENE?
Se hai una cura speciale…PASSAMELA!

– Volentieri…PilatesPOSTURALE da Paolo Francini.
– PilatesPOSTURALE…è nuovo?
– No, il Pilates è quel metodo ideato da Joseph Hubertus Pilates più di un secolo fa, basato su una sequenza di movimenti precisi e controllati.
Lui ne è stato il padreASSOLUTO, la sua saluteCAGIONEVOLE  lo portò ad elaborare una serie di eserciziCONTROLLATI,  davveroUNICI, e proprio per questa fusione fra concentrazione, respirazione ed esercizio fisico si chiama anche CONTROLOGY. E’ il metodo indirizzato al miglioramento della formaFISICA attraverso ilCONTROLLO cosciente di tutti i movimenti.

La RIELABORAZIONE fatta da PAOLO FRANCINI, rigorosamente personalizzata e applicata al sistema già esistente, ha dato vita al PilatesPOSTURALE.

Quindi, assolutamente modellato sulle ESIGENZEspecifiche dellaPERSONA
e finalizzato alla correzione di viziPOSTURALI.
Proprio per queste nuove elaborazioni che hanno portato valoreAGGIUNTO al metodoBASE, il PilatesPOSTURTALE lo trovi SOLOqui.

QUItrovi,inoltre, un ambiente che tiCOCCOLA e tiRIVESTE diLUCE…
QUItrovi SALUTEperfetta& massimoEQUILIBRIO.

– Oh! interessante  quello che mi dici… avevo sentito parlare, sì… del Pilates ma nessuno me lo aveva spiegato in modo cosìCHIARO.
Il PilatesPOSTURALE poi… lo sto scoprendo adesso.

– Eh! sì Il PilatesPOSTURALE, ti dirò…non è solo un tipo di ginnastica è
proprio uno stile diVITA.

E credo, che tu ne abbia colto la vera l’ESSENZA dicendo che mi trovi inFORMA.

LoSPIRITO di  questa disciplina?

Migliorare la vita quotidiana all’insegna dellaSALUTE e delBENESSERE.
Mente, corpo e spirito si rigenerano ed una vitalità donante grazia, forza e agilità siRISVEGLIA fuori e dentro diTE.
Ma adesso, basta parlare di me…  non voglio annoiarti troppo con i miei canoniSALUTARI.
– Non mi annoi AFFATTO!
Sai…sono rimasta positivamenteIMPRESSIONATA dalla nostra chiacchierata…mi hai prorpioCOINVOLTO, come hai detto che si chiama il centro dove vai? Hai anche il numero di telefono? Voglio chiamare per un appuntamento.

PAOLO FRANCINI ginnastiche & massaggi
cell.3474955783

Accoglienza, accudimento, TOTALcare


-Che incontroPOSITIVO…allora a prestissimo, ci troveremo senz’altro al centro Gnnastiche & Massaggi di Paolo Francini

-Ciao Serena, grazie per il caffè…
e al piacere di rivederci prossimamente con il PilatesPOSTURALE.

Pertle diBUONSENSO:
” con pilatesPOSTURALE
mens sana in corpore sano ” ( Giovenale 1°secolo d.c. )

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

da Pontedera, nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mivesto diCARMA
e TU?

il SOGNO di ALLISON…

DODOLINA tiops lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
Dodolina lifestyle

Caterina…time

dalla casaMAGICA…nonnaBLOGGER, Caterina e FAVOLAconRICETTA

il SOGNO di ALLISON…

E’ il mercoledì delleNONNE… oggi ci aspetta una bellaFAVOLA.
Il babbo diCATERINA ha costruito una casetta diCARTA e noi ci ricamiamo sopra una fantasticaSTORIA.

ALLISON è una simpatica bambina americana che vive in una casetta sulle ruote.
Ama gli animali, ma soprattutto la sua piccola BABYpony che viaggia sempre con lei.
ALLISON ha un sogno nelCUORE… fare un regaloSPECIALE ai suoi genitori ma non ha abbastanza soldini.

ComeFARE?

Ha sentito dire che a WAPPINGERS Falls c’è la soluzione per lei.
In questa piccola cittadina, situata a un’ora di distanza dalla centralissima
New York, oltre alle cascate,  c’è un boschetto animato da tanti cerbiattini che al mattino vengono a bussare alla porta per la colazione …
e c’è il laghettoMAGICO di BLUEfish.

BLUEfish, è un pesciolone dai grandiPOTERI…che può soddisfare ogni  desiderio.
Così ALLISON, amatissima dai genitori, non deve faticare molto per convincerli a trasferirsi a WAPPINGERS Falls.
Passeranno lì ilNATALE.
La casetta viene piazzata proprio davanti al laghetto…e BABYpony trotterellerà lì intorno, pronto ad avvisare la padroncina al primo segnale di movimento delle acque.
Ecco si muovono…ALLISON apre la porta e…BLUEfish appare davanti aLEI!!!

-Che bello, che bello…BLUEfish allora è proprio vero che tu sei il pesceMAGICO? Chiede ALLISON felice
– Sì sono BLUEfish il pesceMAGICO e realizzo i sogni di tanti bambini.
Dimmi, dimmi …il tuo qual è?

-Sono ALLISON la bambina che vive nella casetta sulleRUOTE…
OOOH! sono contenta di questo perchè mi permette di viaggiare e di vedere ilMONDO…ma …questa è diventata un pò troppo piccola per noi, anche se mamma e babbo non si lamentano …BABYpony ed io stiamo crescendo!
Mi piacerebbe proprio regalare una casa piùGRANDE ai miei genitori…
Sempre sulleRUOTE però e…se fosse possibile aggiungerei una piccola  torretta conLARGHE scale a chiocciola…per far divertire la mia BABYpony.

-Piccola ALLISON attenta alla MAGIA …
tric..troc..trac…e voilà… la tua nuova casa ECCOLAlà!!!
C’è GUFETTA, c’è la LUNA e ci sono le STELLE che ti faranno tanta compagnia.

-OOOH! OOOH! OOOH! ma è più bella di quantoIMMAGINASSI!!!
Che magnifico Natale passeremo quest’anno!
Ma grazie BLUEfish…ti farò assaggiare la mia torta preferita
di PERE e CIOCCOLATO.
Vado subito aPREPARARLA!!!
ENJOY!!!

TORTA di PERE e CIOCCOLATO:
300gr di farina
1bustina di bicarbonato
100gr zucchero integrale
250gr cioccolato a pezzi
250gr di latte di soia non zuccherato
100ml di olio di mais
Quando l’impasto è omogeneo unire 400gr di pere.
Infornare a 180° per 40 minuti

Perle diBUONSENSO:
” Quando Credi
forte, forte nelSOGNO
ilSOGNO…si avvera ”

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER, Caterina e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mivesto diCARMA
e TU?

 

 

 

 

AUTUNNO…primi MALESSERI di STAGIONE? NATURALcare

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

CONSAPEVOLEZZA
AUTUNNO…primiMALESSERI di STAGIONE? NATURALcare

chezMOI nonnaBLOGGER e la notizia

L’equilibrio fra PASSATO & PRESENTE è il metro di coerenza che ti permette di creare accostamentiARMONIOSI artefici delCAMBIAMENTO del tuo lifestyle.
Se per un periodo abbiamo perso diVISTA i SAGGI rimedi dellaNONNA, oggi riacquistiamone laCONSAPEVOLEZZA e recuperiamo quelSAPERE  per adottare  uno stile diVITA piùSANO.

Come nonRICORDARE le fantastiche cureNATURALI delle tante nonneITALIANE che si passavano MAGICHEricette ai primi RAFFREDDORI di stagione?
Tosse, mal di gola, afonia…sono i sintomi ricorrenti dovuti proprio agli sbalzi di temperatura  che caratterizzano l’AUTUNNO.

BENricordo  mia nonnaADELINDA sempre pronta a dispensareRICETTE…e come si dava da fare per la sua DODOLINA…bastava un solo starnuto per mettersi in moto con quel decottoMIRACOLOSO.
Prorpio adesso sto uscendo da un brutto attacco di DISFONIA…

COSA ho fatto?

Seguitemi,
si parte da me.

Personalmente, prima di assumere un qualsiasi farmaco,  ricorro ai metodi naturali di miaNONNA.
Per combattere mal di gola, tosse e raffredore un bel decotto di salvia e miele di corbezzolo, da bere 3 volte al giorno, è un vero TOCCAsana.
Lasciato raffreddare, si può usare anche per GARGARISMI.

Sono efficaci anche i Gargarismi con acqua , qualche goccia diLIMONE e
2 piccoli cucchiai di miele…oppure 1 cucchiaino di cannella e 2 di miele, e ancora una bella tisana di zenzero…
Inoltre bere, bere e bere molta acqua per tenere sempre inumidite le mucose.
Per combattere la perdita diVOCE, questa volta più tenace del solito, non mi sono persa d’animo ed alla routine normale ho aggiunto lo zenzero mangiato crudo a piccoli pezzi, ed ancora gargarismi… con acqua tiepida e una puntina di bicarbonato.

Le gocce di ERISIMO, conosciute anche come gocce dei cantanti, hanno concluso la mia NATURALcare.

Con l’ottimo risultato ottenuto,  spero di essereUTILE a chi come me si è preso il primoMALESSERE di stagione.

Perle diBUONSENSO
” Mia nonna mi ripeteva spesso:
Impara l’arte e mettila da parte…
Da lei ho imparatoMOLTO “.

E voi cosa usate quando arrivano i primiMALESSERI di stagione?
Vogliamo condividerloINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
per i più riservati: confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mivesto diCARMA
e TU?

 

 

Il SEGRETO di PALM BEACH 14a puntata

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
i miei libri
Il Segreto di Palm Beach

BenTROVATI
con la 14a puntata
Enjoy

Un’Accurata Analisi

Palm Beach
giorni nostri

Era sera inoltrata, quando Violet, arrivò silenziosamente per informare che i signori Brooks Stweart non le avrebbero raggiunte.
La piccola Martha era leggermente indisposta, e si scusavano per l’inconveniente.
Marjorie, fece una breve telefonata per assicurarsi che il malessere della bambina fosse una cosa non preoccupante, e dette disposizioni di preparare per due.
Il tempo di darsi una rinfrescata, e sarebbero scese per la cena.
Sorseggiarono l’aperitivo al bordo piscina mentre si godevano i colori floridiani della sera.

Il caviale russo, che Marjie aveva portato dal suo recente viaggio, era un sogno!
Violet si affacciò per avvertire che la cena era servita.
Subito dopo, arrivò con una bella zuppiera fumante, e versò nei piatti la vellutata di verdure da accompagnare con pezzetti di pane abbrustolito.
Giulia, cucchiaiata dopo cucchiaiata, gustava quella delizia e continuava a parlare degli argomenti della giornata.
Era ancora molto presa. L’aveva colpita l’estrema naturalezza di  Jaqueline, e quel suo sensato modo di affrontare situazioni così tanto gravi e imbarazzanti, come…sì… la presunta bigamia del marito.
Insomma, non era cosa di poco conto veder mettere in dubbio la validità del proprio matrimonio!
E come se non bastasse la signora Durie Malcolm viveva a Palm Beach , a due passi dalla villa dei Kennedy…!
Perbacco, c’era il rischio di trovarsela davanti!

Marjorie, con aria leggermente divertita, la interruppe e disse: – Permetti che ti racconti un fatto che mi è successo in uno dei miei ultimi viaggi? A volte è più facile fare incontri inaspettati oltreoceano che non vicino a casa.
– Ti ascolto con piacere rispose Giulia sorpresa.
Marjie rimarcò l’assenza della signora Durie, che per lungo tempo, non era stata vista  circolare per Palm Beach.
Si diceva, in giro, che fosse partita per una lunga vacanza. Forse, in Italia.
– Come ben sai, ogni anno, sento il richiamo delle mie radici, e devo assolutamente tornare nella mia adorata Toscana, disse Marjorie.

Amo la terra delle mie origini e Viareggio resta perennemente nel mio cuore.
Lì, vivo dei bei momenti e lì, respiro l’aria salutare di casa mia.
Quei luoghi mi coccolano. Tu Giulia ne sei testimone.
Quella volta la vacanza fu particolarmente curiosa.
Come sempre, soggiornai al Principe di Piemonte godendomi appieno la vita di mare e la ritualità di quei percorsi che ormai conoscevo a memoria.
Non mi lasciavo mai mancare gli abituali appuntamenti a Montecatini.
L’asta in galleria mi attraeva, riuscivo sempre a fare dei buoni acquisti e la mia autostima cresceva!
Fu proprio durante l’asta di uno di quei soliti pomeriggi, che vidi… Lei.
L’elegante signora si stava aggiudicando uno splendido oggetto d’arte.
Poi, furtivamente lasciò la sala.
– Caspita! Esclamai, ma quella è… Durie Malcolm!!!
Sì, ne ero quasi certa.
Il  rapido incrocio del suo sguardo con il mio, mise ancora più fretta alla misteriosa signora.
Il tailleur bianco e blu, di taglio francese, dava risalto alla bellezza e alla perfezione della sua figura.
Il grande cappello in tinta, lasciava appena intravedere un morbido ciuffo di capelli.


In un attimo, Durie, scivolò via e scomparve su una grossa mercedes bianca.
Alla fine dell’asta, mi avvicinai al responsabile e, con gentilezza, chiesi informazioni.
Il nominativo lasciato non corrispondeva.
L’oggetto appena battuto, doveva essere consegnato ad un certo signor Nello Benedetti, un taxista residente in un paesino della Lucchesia, con recapito presso il Grand Hotel La Pace della città.Nei giorni seguenti, ogni tentativo di rintracciare a Montecatini la bella signora in bianco e blu, fu vano.
Durie Malcolm si era dileguata nel nulla.
Rientrai in America. Quell’episodio in galleria l’avevo completamente dimenticato, ma per una strana coincidenza, le circostanze me lo riproposero.

Durante un tè a casa di amici, voci attendibili mi confermarono la presenza di Durie Malcolm a Montecatini, proprio nello stesso periodo della mia vacanza.
Fu così, che ebbi la certezza di aver realmente incontrato, l’ereditiera pluridivorziata di Palm Beach.
Non rivelai a nessuno l’accaduto, mi limitai solo ad ascoltare.
E pensai compiaciuta: – I giochi della vita riservano sempre imprevedibili sorprese!
Giulia, annuì.
E, come un fiume in piena che rompe gli argini di contenimento, iniziò a parlare…
– Sai, che ho molto apprezzato la coerenza di Durie Malcolm?
In tutti quegli anni, ha saputo tenere a distanza i curiosi e seminare scie di giornalisti all’attacco.
Come non ammirare l’abilità e l’astuzia di quella bellissima donna, fedele fino in fondo alla sua  promessa?
Una fedeltà, forse, resa invulnerabile dalla cospicua somma ottenuta a sigillo del suo silenzio…
Di vero c’è che, coprì,  custodì e nascose fino alla morte quel suo intimo e misterioso compagno di vita: il  “ Segreto di Palm Beach “.

E John?
Cosa dire di John?
Senz’altro, un uomo costretto dall’etica ad indossare un impeccabile double face.
Il rigoroso double face, da una parte, presentava l’uomo del nascondimento, colui che non doveva apparire mai.
Molto sensibile ai sinuosi richiami di femmine ambigue. Donne, che giocavano con la debolezza del Presidente e che amavano trascinarlo fra le scivolose lenzuola di seta, alcove ideali, per strappare di prima mano delicate confidenze destinate a chi voleva incastrarlo.

Un fulmineo rovescio d’abito, e voilà…che l’altra immagine di John presidente, appare.
L’uomo attento ai valori più veri, autentico sostenitore della famiglia e leader leale nei servizi resi alla Nazione.
Affiancato da una moglie intelligente e bella, elegante e riservata, equilibrata e colta, aveva attinto dall’immagine di lei spessore e fascino.
Insieme avevano portato una ventata di freschezza alla Casa Bianca.
Insieme formavano la coppia carismatica di grande apertura, che aveva contribuito a dare al paese un lustro internazionale, divenuto l’orgoglio dei cittadini americani.

In quell’abito, però, si celava ancora qualcosa…
Forse qualcosa rimasto incastrato sul fondo della fodera?
Era proprio lì, che si nascondeva il lato più oscuro del Presidente?
Quello, che Joseph il patriarca credeva di aver sistemato per sempre …ora minacciava di uscire da quell’obbligato nascondiglio per uno strappo imprevisto?
Così un banale incidente di percorso riportava in luce il misterioso segreto?
il  “ Segreto di Palm Beach “.

E Jaqueline?
Senza dubbio, l’incantevole protagonista della storia.
Una donna inimitabile, che mai in nessuna occasione, tolse la scena al marito.
I suoi lunghi silenzi, più loquaci di qualsiasi parola, ne impreziosivano l’immagine in grazia e signorilità agli occhi del mondo.
Una madre tenera e vigile sull’educazione dei figli, accorta nel trasmettere i valori che contano.
Caroline nel libro che le ha dedicato, ha scritto:
“ Uno dei grandi regali che mio fratello ed io abbiamo ricevuto da mia madre, è stato il forte amore per la famiglia e per la letteratura “
E Giulia conosceva la citazione di Caroline, perché aveva letto quel libro.
Una raccolta fra le opere degli scrittori più amati dalla madre, ed altre poesie scritte da Jaqueline stessa.
Ciò, confermava l’indiscutibile qualità del rapporto, che i figli avevano con la madre.
Una Jaqueline che seppe stare al suo posto anche quando rischiò di essere travolta dallo scandalo più clamoroso del secolo.
Al di sopra delle parti, con la classe di sempre, ignorò ogni voce su quell’ingombrante segreto: il  “ Segreto di Palm Beach “.

Violet arrivò con il dessert.
Quel buon gelato, servito in splendide coppe di baccarat che ne esaltavano il gusto, rinfrescò piacevolmente il loro palato.
Giulia fece i complimenti alla cameriera: – Superlativo Violet,  ricordati che voglio la ricetta!
Poi, puntuale e concisa riprese il discorso.
Si soffermò ancora su Jaqueline , e apprezzò il valore aggiunto apportato alla propria effige di glamour con il suo modo di essere moglie, madre e première dame.
Una moglie grandiosa, una madre presente e una First Lady inimitabile.
Da buona educatrice, aveva cresciuto Caroline e John John rendendoli partecipi e preparandoli, nel bene e nel male, agli eventi di quell’enorme contenuto che si chiama “ Vita “.

Marjorie, compiaciuta, si congratulò con Giulia per l’analisi appropriata.
Sì, Giulia è proprio così, hai colto la vera essenza. – disse
Hai capito Jaqueline, e quello per cui lei si è spesa al di là di ogni limite:
“ la famiglia, i figli, l’arte…l’amore tutto “
Jaqueline era solita dire – I figli sono la continuità del progetto d’amore.
E lei credeva fortemente in quell’amore.

( fine 14a puntata )

Perle diBUONSENSO:
” I Figli sono
la continuità del
progetto d’amore ”

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER con cadillacGIALLA e piumaROSA


Ciao a lunedi prossimo con la 15a puntata
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

il MIO ORTO…scopriamoloINSIEME

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

LIFESTYLE
il Mio ORTO… scopriamoloINSIEME

da Treggiaia, nonnaBLOGGER e la notizia

Come mantenersi SANI & BELLI?

ScopriamoloINSIEME

Seguitemi
si parte da me.

Sempre alla ricerca di prodotti diNICCHIA, questa volta ho trovato
” il MIO ORTO ”


Vogliamo prenderci ilLUSSO di vivereBENE la vita?
Ogni giorno…portiamo in tavola coseGENUINE e di stagione.
Non è importante essere assidui frequentatori di SPA,
o palestratiACCANITI…per essere alMASSIMO dello splendore…

PrendiamociCURA di noi imparando a dosare ogni cosa nel modo giusto, e
a dare peso a quello cheMANGIAMO…
Oggi ho trovato gli ultimiFAGIOLINI di stagione,  perchè non approfittarne?
ISAPORIi delle verdure appena raccolte dal campo… sono una cosa inebriante,
si ritrovano iGUSTI perduti…e si apprezza laFRAGRANZA del prodotto.
L’INSALATA è ancora buonissima dopo una settimana di frigo…
l’avreste mai detto?

CoseBUONE dall’orto di Michela…
Una giovane ragazza laureata inAGRARIA, che per passione, ha aperto la sua piccola azienda agricola…leiAMA lavorare all’aria aperta eAMA elargire consigli su come utilizzare anche quello che generalmenteBUTTIAMO.
Per esempio mi dice che dalle foglie diSEDANO si può fare un ottimo pesto…
e le radici delPORRO, ben lavate, sono un ottimo ingrediente da unire al condimento di insalate, pomodori, finocchi, fagioli…
Iniziamo a dare il giustoVALORE a come mangiamo, ed impariamo a valorizzare anche l’aspetto della nostraPELLE, arricchendola con
vitamineNATURALI.

Da una ricerca effettuata, per uno studio di psicologiaCOMPORTAMENTALE,
è emerso che,  i moltiUOMINI interpellati hanno confessato che la donna più attraente ha la pelleLUMINOSA.

Come ottenere la pelleLUNA per assumere un aspetto di buonaSALUTE?
“mangiandoBENE”


Ecco la Michela appena rientrata dall’ORTO con la mia buona dose diFINOCCHI. Adoro il pinzimonio ed ancora di più adoro l’azione sgonfiante e drenante di questo ortaggio.

La Michela tiene fra le braccia il fascio diVERDURE, come si può tenere un bambino…leiAMA le sueCREATURE e le coccola anche mentre le sminuzza.
Il suo visoRAGGIANTE, ci fa capire quanto è fiera di far starBENE la gente.

Grazie Michela, sono felice di averti incontrato, mi hai insegnato a rieducare il mio modo di mangiare adottando un pianoALIMENTARE impreziosito di importanti apportiNUTRIZIONALI.

Perle diBUONSENSO:
” Le paroleINSEGNANO
gli esempiTRASCINANO
solo i fatti dannoCREDIBILITA’ allePAROLE ” ( SANT’AGOSTINO )

da Treggia The First InfluencerGRANMA
e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lòifestyle & more
io mi vesto di CARMA
e TU?

 

 

” MARIApiaSILVESTRE KnitWEAR da indossare ANYwhere”

DODLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

ARTE
 MARIApiaSILVESTE KnitWEAR da indossare ANYwhere “


” Como Lake ” nonnaBLOGGER  e la noltizia..

Chiudo il trolley, e scappo via con il mio inseparabilePONCHO.
La famiglia è già in macchina pronta per partire.
Un fine settimana …. piacevolmente deciso all’improvviso. Destinazione?

COMO lake.

Seguitemi
si parte da me.



COMO Lake, una delle location …più amate nelMONDO.
Da quando George Clooney, ormai cittadino onorario del lago diCOMO, ha acquistato a Laglio villa l’Oleandra e la confinante  villa Margherita, il lago è diventato, ancora di più,   meta ambita di turisti italiani e stranieri.

In mezzo a questa esplosione dellaNATURA, mi avvicino ad una delle tante piante di limoni … mi guardo intorno per respirareBELLEZZA,
guardo il cielo con gratitudine e mi sento protetta nel mio poncho
Saint MORITZ ,  MARIApiaSILVESTRE.
La simpatica fuga di fiori su tinta unita, esalta le calde nuancesAUTUNNALI

 

e fa eco all’ESCLUSIVO paesaggio…
Esclusivo, come esclusive sono le creazioni della stilistaTOSCANA.


Una creatività in movimento…
Idee fantasiose ed innovative…impronte fresche ed originali entrano in scena  per incensare ogni suo capo di quel sanoEQUILIBRIO
mixato con ARTE, MODA e NATURA.

Un made in Italy, ovvero, un made in Tuscany fiero diESSERLO …
Con MARIApiaSILVESTRE vestiamo l’ARTE e viviamo l’ARTE di una terra anticamente chiamataETRURIA, che ancor oggi porta nel proprio DNA
la voglia di coltivare ilBELLO, ilVERO, ilBUONO …
L’antico sposa il nuovo e dà vita all’ECCELLENZA artigianale di collezioni dalla precisa identità: MARIApiaSILVESTRE TuscanArtisticDesigner

Grazie MARIApiaSILVESTRE,
la tua inesauribile vena artistica. tieneALTA la creatività e l’artigianalità Toscana nel mondo del KnitWEAR.


” MARIApiaSILVESTRE KnitWEAR da indossare ANYwhere “

Perle diBUONSENSO:
” le tue RADICI
firmano la tua ARTE ”

CommentiamoINSIENME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

The First InfluencerGRANMA e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

 

HO SOGNATO Ri&Ro…

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
Dodolina Lifestyle

Ho Sognato Ri&Ro …

dalla casaMAGICA…nonnaBLOGGER, Caterina e laFILASTROCCA

mercoledì …CaterinaTIME 

Scuola Materna De Gasperi,
oggi giorno delleNONNE…ho appena preso da scuolaCATERINA.
Mentre ci riempiamo di bacetti, LEI mi dice: – La prossima volta, guidaTU
la fila delleNONNE!!!
– Certo cucciola…promesso. Sarò al cancello 5 minuti prima dell’apertura.
– Adesso, pensiamoINSIEME al programma del pomeriggio… Per esempio tu cosa vorrestiFARE? – Inventare una bella filastrocca sul cavallino che hoSOGNATO… era bello e tuttoBIANCO ma non era CHO-CHO-CHO…
– eh! già questa è un’altra storia… la nonna ha scritto la filastrocca del cavallo CHO-CHO-CHO, per la tua nascita…e tu ancora adesso me la chiedi per dormire.
La vuoi condividere con gli altri bambini?
– Un’altra volta nonna…
Oggi disegniamo ilSOGNO e scriviamo laFILASTROCCA…così Ri&Ro sarà felice di portarla a tutti i bambini delMONDO.
TRILLY dice che quando un bambino sorride, unaFATINA nasce…così facciamo sorridere tantiBAMBINI per far nascere tanteFATINE.
– Mi sembra una BUONAidea…Caterina, sonoFIERA di te. Al lavoro!!!

HO SOGNATO Ri&Ro 

Ri&Ro
questo il nome che ti dò
cavallino mioBIANCO
corri corri e mai seiSTANCO
tu viaggi inNUVOLETTA,
per il bimbo che tiASPETTA

Ri&Ro
ti dirò…
tu non sei unANGIOLETTO
non è proprio il tuoASPETTO…
ma dal cielo scendi eSALI
per dei giri maiBANALI

Ri&Ro
ti dirò…
tu non sei unaCICOGNA
ma l’amico che siSOGNA
per ricever a fior diPELLE
attenzioni cosìBELLE

Ri&Ro
ti dirò…
mai da te miSEPARERO’,
luceAMORE… cosìRASSICURANTE
e…non come nanny laBADANTE
ma…come la voce dellaMAMMA
quando mi culla per laNANNA.
ENJOY!!!

Perle diBUONSENSO:
” stringere laFELICITA’
non è…avere ilMEGLIO di ogni cosa
ma apprezzare ilMEGLIO
di ogni cosa che si ha ”
( dal libro: il SEGRETO di PALM BEACH  tiziana bracci )

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, sceivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER, Caterina e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

La mia GRASSE matinée con ORLANE paris

DODLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

CONSAPEVOLEZZA
La mia grasse matinée con… ORLANE paris

chez moi…nonnaBLOGGER e la notizia

Siamo in AUTUNNO,
la caducità di questa stagione che più delle altre ci richiama al ciclo della vita, mette tanta voglia di… mantenersi BELLE&SANE il più a lungo possibile.
ilBENESSERE è il pilastro del mioBLOG , allora non perdiamoci diVISTA …e passiamo all’azione.
Intanto, girando per il centro, sono stata catturata da alcuniPRODOTTI esposti nella vetrina di una profumeria,  sono entrata, mi hanno datoFIDUCIA e
li ho comprati.
Oggi, farò proprio conLORO,  la GRASSE matinée… tanto cara ai parigini ma anche a me.

Qual è ilPROGRAMMA?

Seguitemi,
si parte da me.


La stanza daBAGNO, ovviamente, sarà il mioREGNO.
Mi sono preparata una delle tisane decongestionanti firmate daME, e fra i treAROMI, ho scelto ” Coccole d’AMORE “, sì è proprio quella che ci vuole per completare il mio spazioSALUTARE con…ORLANE Paris.

ORLANE ” la mia coccola d’Amore ”
potrebbe essere il mioSLOGAN sulla maison.

Sì, perchè questa casa già la conosco, so che dà ottimi risultati. Ho ancora dei vecchi rossettiORLANE… in passato l’ho molto usata, poi ci eravamo perse diVISTA, ma è bastato un attimo perRICONQUISTARMI.

Un pò diSTORIA? 

Dal 1947, nei laboratori vicini ad ORLEANS,


la  maison lavora per assicurare ai clienti, sia donne che uomini,
la massimaECCELLENZA del prodotto.
Dietro ogni forma di trattamento, c’è l’accurata RICERCA di un’azienda leader nel settore,  che vuole soddisfare appieno, anche la clientela più esigente.

SonoCOMPOSIZIONI

INNOVATIVE, veri bagni diLUCE,  per RISVEGLIARE le cellule e RIVESTIRE la pelle di nuovaENERGIA,

con laCONSAPEVOLEZZA

di essere aziendaDEPOSITARIA di uniciTESORI leggibili sulla pelle…
Un immediato effettoLUCE & BENESSERE sul tuoVISO

iPRODOTTI?

con ANTIFATIGUE ABSOLUTE CREAM
Basta all’inquinamento che affatica e dà grigiore alla tuaPELLE,
daORLANE Paris, ecco perTE ” beautyCARE & LIGHT THERAPY “.

con DETOX EMULSION ABSOLUTE
RISVEGLI la tuaBELLEZZA


unaPELLE più brillante, più tonica, più elastica piùIDRATATA.

un BAGNOdiLUCE sulla tuaPELLE

Vogliamo prenderNOTA di queste 5 REGOLE D’ORO?
E dopo questo AMABILE trattamento ORLANE Paris, eccomi splendente e  inFORMA per l’invito a cena di questa sera.


Ringrazio ORLANE per gli investimenti indirizzati allaRICERCA, un’attività continua premiata dal risultato INNOVATIVO   che contraddistingue ogni suo prodotto.

Perle diBUONSENSO,
” Approfittiamo dei piccoli
piaceri che rendono
frizzante la vita ”

CommentiamoINSIEME?

Scrivete, scrivete, scrivete
alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

The First InfluencerGRANMA e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?