il MENU di SAN SILVESTRO

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

DODOLINA Lifestyle
Il Menu di San Silvestro

dalla casaMAGICA di nonnaBLOGGER

Quando l’orologio dà l’ultimo rintocco…dellaMEZZANOTTE
prepariamoci a salutare l’annoNUOVO

con
ilMENU di nonnaBLOGGER

Entrée

Mousse au saumon

tagliolini all’astice e pomodoro

Insalata di Capodanno
melaVerde
Melograno
Uva

Spiedini di pesce

Sorbetto all’ananas e zenzero con
fiori caramellati.

Panettone COVA Milano
Ricciarelli di Siena
cioccolatini COVA Milano

Bollicine Moet&Chandon

e…Caterina aggiunge il suo messaggio:
resta diSTUCCO
è
un barbaTRUCCO!!!

Perle diBUONSENSO:
” chi mangiaBENE a Capodanno
mangiaBENE tutto l’anno ”

dalla casaMAGICA, nonnaBLOGGER, Caterina,  Felipe e la piumaROSA

Buone Feste & Buona Vita…
noi andiamo in vacanza
eVOI?

SEE YOU Lunedì 8 Gennaio

DODOLINA tip lifestule & more
mi vesto diCARMA

 

DODOLINA tips:A CHRISTMAS SPECIAL GIFT for YOU 2a parte

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

CONSAPEVOLEZZA
Dodolina tips: A Christmas Special Gift for You

da nonnaBLOGGER e la notizia

E il viaggio continua…
vi mostro una location particolare degli EverGLADES che pochi conoscono
” la SHARKVALLEY “.
Di solito si visita il Ranch dei bianchi per il rituale giretto in airBOAT o in alternativa l’IndianVILLAGE.

cheCOSA ha di particolare la SharkVALLEY?

Oltre ad offrirti uno spettacolo naturale di flora e fauna di questa terra paludosa, tu puoi scegliere di visitare la valle affittando una Bike, oppure seguire la guida, in bus,  per scoprire ogni curiosità del posto.

Si fanno bei tragitti a piedi dove puoi trovarti a camminare su vie sterrate con tanto di alligatori, parcheggiati ai bordi, che prendono il sole.

Devo dire che è moltoECCITANTE…sfidare il pericolo

sulla via delleFARFALLE …e ancora

conoscenza con i padroni dellaVALLE

Lasciata la SharkVALLEY, ci dirigiamo verso Miami per una puntatina al SEAQUARIUM … il numero di KillerWHALE vale la pena di esser visto, tutto il resto foche, delfini, squali,  li troviamo anche da altre parti…

infine …i miei dolcissini Manitee

Lasciamo il SEAQUARIUM con un saluto a Makao SHARK

E adesso al RUSTY PELICAN…
un ristorante molto in…dove l’aragosto è fantastica e accompagnata dal drinkMIMOSA, diventaSUPERLATIVA.

Il panorama è suggestivo. Cosa ve nePARE?
Un altro posticino da visitare, è il VICEROY…andate lì almeno per un aperitivo!!!
Guardate questo è l’ingresso…

L’altra via dello shopping assolutamente da conoscere è LINCONroad.
Andate a parcheggiare al 1111 carpark level5, e l’adrenalina sale…
splendida vista sulla città e negozi da visitare
Per la cena, vi dò un’altraCHICCA…Mr. CHOW Miami beach Collins Ave
un ristoranteCINESE ultraraffinato ed elegante che… del ristorante cinese a cui noi siamo abituati non ha assolutamente niente.


Con questi ultimi suggerimenti, concludiamo il nostro tour a Miami, anche se cose da dire ce ne sarebbero ancora tantissime…
Le lasciamo ad una prossima occasione, isn’t it?
ENJOY!!!

Perle diBUONSENSO:
” Natale a Miami
è il caldoCONSIGLIO…
di grandeCONSAPEVOLEZZA ”

confidenze@dodolinatips.it

da Miami, nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domami con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

 

Le SCARPE del PAPA 5a puntata

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
i miei libri
Le Scarpe del Papa

da Miami nonnaBLOGGER e la piumaROSA

” Le Scarpe del Papa ”

 UNA BELLA SORPRESA

Ero appena rientrata da Parigi, quando un invito a sorpresa di Vittoria Lanari mi fece riprendere in mano la valigia e partire immediatamente per Roma.
Mentre viaggiavo verso la capitale, su quel treno affollatissimo, non feci caso al caldo umido e appiccicoso che mi incollava l’abito addosso… avevo i pensieri altrove.
Il brusio continuo dei viaggiatori che parlottavano per ingannare il tempo, sembrava ovattare le mie fanatsie, e mi sentivo leggera, leggera…avvertivo una sensazione di piacevole libertà.
In stazione, c’era ad attendermi Vittoria.
Mentre l’autista si stava occupando della sistemazione dei   bagagli,
noi avevamo già programmato la mia vacanza romana.
Che bello! Tutto quanto sembrava sorriderci, e non volevamo perdere neppure un attimo di quella allegria.
La lieve brezza, appena nata, ci accarezzava la pelle e ci dava ristoro.

Vertiginosamente tuffate in mille eventi, Vittoria ed io ci trovavamo sempre a correre.
Nessuna delle due voleva conoscere il sapore della rinuncia, meglio non rimpiangere dicevamo.
Folgorata da tanta bellezza mi scoprii innamorata di Roma.
Le opere d’arte, i colli, la gente, il profumo delle sue vie…
Roma mi  aveva completamente stregato!
L’idea di rimanere, incominciò ad alloggiarmi in testa.
– E se mi stabilissi qui?
Giorno e notte pensavo e ripensavo a cosa avrei potuto escogitare, io volevo fermarmi…per sempre!

L’idea, finalmente, si fece spazio. – E se aprissi una casa di moda a Roma?
La Maison Balmain  mi era stata maestra…e le mie quattro lingue, parlate e scritte, mi avrebbero avvantaggiato molto.
Soprattutto non volevo rinfilarmi nell’apatia del piccolo centro.
In poche parole, perchè tornare a Montecatini…se non per fare… un salutino alla mia famiglia?
L’idea coraggiosa , ormai, era partorita, c’era solo da sistemare una cosuccia…
convincere il babbo.

Il signor Silvestri, che si era mostrato sempre abbastanza indulgente davanti alle richieste estrose della figlia, quella volta si impuntò davvero.
Non riusciva a capacitarsi e continuava a ripetere fra sé – Mia figlia è folle!
Ha poco più di vent’anni, è ancora una bimba…dove vuole andare!
Renzo Silvestri era proprio disperato, e giocò la sua ultima carta.

Rintracciò a Roma Monsignor Montini, lo mise al corrente dell’accaduto e fece una certa pressione su di lui affinchè  dissuadesse l’Ivana dal quel bizzarro progetto.
E Ivana, con il sorriso sulle labbra, racconta: -L’allora Segretario di Stato, che mi aveva conosciuto bambina, mi consigliò di abbandonare ogni  stranezza  e di rientrare a casa.
Lo fece paternamente cercando di farmi ragionare,  ma di fronte al mio ostinato rifiuto, Montini depose ogni proposito di persuasione e si apprestò a procurarmi un  posto di lavoro.
Nientedimeno che, un’occupazione nell’ufficio delle Pubbliche Relazioni dell’Ambasciata Americana.
Benedetto sia quel Monsignor Montini,e, con Lui, anche tutto il Vaticano!!!

Ancora una volta uscivo vittoriosa dall’impervia crociata, e ancora una volta centellinavo la mia felicità.
Avevo fatto centro!

( fine 5a puntata )

Perle diBUONSENSO:
” La vita è unaRICCHEZZA
conservala ”
( madre Teresa di Calcutta )

CommentiamoINSIEME?
confidenze@dodolinatips.it

dalla North Tower di Turnberry Isle
nonnaBLOGGER e le scarpe del Papa

Ciao
a lunedì 8 Gennaio
con la 6a puntata
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DODOLINA tips: A CHRISTMAS SPECIAL GIFT for YOU ( prima parte )

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

LIFESTYLE
Dododlina tips: A Christmas Speciale Gift for You

da nonnaBLOGGER e la notizia

READY forYOU  i suggerimenti di DODOLINA per un regalo
di Natale moltoSPECIALE

Cosa c’è di più bello che regalarsi o farsi regalare un belVIAGGIO?
Amate ilCALDO?
Dodolina consiglia vacanze inFLORIDA, ideali per giovani, famiglie con
bambini, nonneSPRINT e nonni tranquilli.


L’inverno, a Miami e Fort Lauderdale, è piacevolmente caldo e conoscendo molto bene i luoghi, posso senz’altro aiutarvi ad essere aiutati.

Seguitemi
si parte da me

Miami non è solo OceanDRIVE & ArtDECO…
Mare,  sole e royalPalms si possono alternare a momenti di escursioni davvero interessanti.
C’è il museo della storia di Miami che vale proprio la pena visitare.
Qui alcuni flash, scelti dalle mie foto personali, per introdurvi nel percorso…
Le origini di Miami hanno una radiceINDIANA.
I nativi d’America occuparono la regione circa 10.000 anni fa, si parla di tribù indigene come gli Ais, Apalachee, Calusa, Timucua, Tocobago, Tequesta, Miccosukee e Serminole. 

primiPIONIERI bianchi…

con gruppo di signore con bambini, in spiaggia
La Signora del Cleveland, Giulia Tuttle, dopo aver ereditato svariati ettari di aranceti in Florida, si trasferì a vivere lì. Riconobbe quella terra come una benedizione di DIO…e lottò tenacemente per collegare il profondo SUD dellaFLORIDA con il NORD. Fu il suo grosso contributo per la crescita vertiginosa di Miami.

Grazie a Giulia Tuttle ( nella foto in alto ) che siglò con Henry Flagler
(magnate delle ferrovie) l’accordo per il prolungamento della ferrovia che collega la Florida East Cost Railroad con il Sud, il 22 aprile 1896 si inaugurò
Il servizio di trasporto passeggeri  con il nome Tamiami Trail
( contrazione di  Tampa-Miami )

E fu solo l’inizio del grande boom economico.
dalla ferrovia del 1896… all’aeroporto del 1950

La PAN AMERICAN pubblicizzava così i viaggi in Florida:
Only eight hours to fly ” From FROST TO FLOWERS ”


e questo era il servizioAEREO…

con night CLUB in theSKY…

E dal museo storico di Miami…

Facciamo un salto … alla scoperta di altre curiosità all’AUTO Museum
at The DEZER collection, in northMIAMI.


dalla macchina di al Capone…

a quella di BATMAN

dalla prima lavatrice e stiratrice,,,

al primo frigorifero

E dopo questo passaggio…chiudiamo il percorso con la musica
ed i primi JukeBox

IlVIAGGIO non finisce qui, ma continua martedì 19 Dicembre con la seconda parte.

perle diBUONSENSO:
” Il mondo è un libro
chi nonVIAGGIA
ne legge soltanto
unaPAGINA ” ( sant’Agostino )

da North Miami,  nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

“RISONANZA ” di GRAZIELLA BRACCI

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

ARTE
Risonanza ” dGraziella Bracci

da Ponsacco, nonnaBLOGGER e la notizia

Ponsacco è una cittadina dove nascono artisti talentuosi… ” di nicchia ”  altrimenti non sarei qui a parlarvene.

cosa vi faccio conoscereOGGI?

” RISONANZA ” un’opera di Graziella Bracci

Ai miei occhi, puraMELODIA che coinvolge all’unisono i nostri sensi.

La critica d’arte Sandra Lucarelli la definisce così:
-Una pittura in cui rivedo gli universi cinematografici di George Méliès, inventore di quel cinema fantastico che dette luogo agli effetti speciali. Fantasie che attraversano i desideri ed esprimono innata dolcezza di note fanciulle…fantasie che potrebbero essere affidate ad un film di Federico Fellini ed accompagnate dalle musiche di Nino Rota.
Palinsesti rappresentativi per poter volare…i quadri di Graziella Bracci
sono quadri illuminati, evocativi di fate e leggende.
Un sapore di tempi lontani, recuperati nell’oggi prosaico e tecnologico che troppo spesso dimentica di recuperare il sogno, di farne vibrare i suoi effetti emotivi nel reale.

Dodolina pensa che, oggi, il collezionista che compra vuole…emozioni,
e quando davanti ad un’opera d’arte il tuo cuore inizia a pulsare per sensazioni che quelle immagini risvegliano… magari teneri ricordi legati all’infanzia…
ti innamori perdutamente di quei colori, di quelle forme, di quei personaggi che ti hanno riportato inVITA episodiFANCIULLI, quasi dimenticati.
Ecco perchè i quadri di Graziella Bracci sono fatti e venduti…
Chi non vuole riportare in casa quelle armonieBAMBINE che fanno tanto bene alCUORE?

Il grande ESCHER affermava con fierezza:

” IO non CRESCO
DENTRO di me
c’è sempre ilBAMBINO
della mia infanzia “

E’ questo che fa la differenza.
Il visitatoreINTERESSATO e ATTENTO  davanti all’opera entra in comunione con l’artista, ne coglie il pensieroSOTTILE,
e se dalla lettura di quel messaggio…
sentimenti sopiti tornano aRESPIRARE… perVIVERE,
tu, non te ne vuoi separare più…perchè senti di starBENE.

BELLO=VERO=BENE
e questo lo diceva Platone.

” La Risonanza ”
di Graziella Bracci

mi ha riportato in Egitto, nella camera dei RE,  dove si sta particolarmenteBENE.
Quel tacitoBENESSERE pare derivi dalla particolare musicalità di forme e di accorgimenti usati per la costruzione.
Infatti è stata costruita sulle basi di regole pitagoriche, per ottenere proporzioniARMONICHE, in grado di produrre noteMUSICALI
non percebibili al nostro udito, ovvero,

La Risonanza Armonica

UnPLAUSO a Graziella Bracci, piccolaGRANDE artista, che riesce a far vibrare le corde del nostroCUORE.

Una dedica particolare al curatore e critico d’arte Ludovico Pratesi

Perle diBUONSENSO:
” Voglio cullare
il mioBAMBINO…
e TU “?

CommentiamoINSIEME?
confidenze@dodolinatips.it

da nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

CATERINA…TIME PREPARANDO INSIEME L’ALBERO di NATALE

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto di CARMA

TIZIANA
Dodolina Lifestyle
Caterina…Time Preparando Insieme l’Albero di Natale

dalla casa diCaterina, nonnaBLOGGER e la notizia

-Nonna oggi ti invito a pranzo, mi dice Caterina, saltellando qua e là…
-Davvero? Ma…se ti dicessi che ho già un altro impegno?
– Nonna, nonna ti prego…oggi non puoi avere impegni è il Caterina…time.
Vestiamoci eleganti e facciamo insieme l’albero di Natale…tu hai le idee!!!
Mamma ha detto che ci aiuta a posizionare l’albero nella stanza e noi lo decoriamo…

-D’accordo Caterina, cosa ne dici se quest’anno insieme alle luci, la neve e le palline colorate lo personalizziamo con i tuoi disegni?
-Ottima idea nonna!!!
– Bene, vai a scegliere quelli che preferisci…sarà un albero pazzesco,
vedrai che le tue amichette Viola e Bianca copieranno l’idea!

Ad opera finita, Caterina è molto soddisfatta…della sua galleria d’arte.
Anche Felipe, sbivaccato sul divano, sembra apprezzare…
Babbo e mamma approvano…e  il gatto Silvestro non vede l’ora di tirar giù qualche pallina…
Tutti, a modo loro, partecipano alla festa dell’albero appena nato…
-Grazie nonnaBLOGGER, seiMAGICA!
Sono proprio felice…che bello il mio albero!!!

-Ed io Caterina sono fiera di te…la mi a piccolaARTISTA !!!

Perle diBUONSENSO:
” Natale è…
apprezzare il meglio
di ogni cosa che si ha ”

much love, nonnaBLOGGER & CATERINAfamily

CommentiamoINSIEME?
confidenze@dodolinatips.it

MERRY CHRISTMAS
da nonnaBLOGGER e la piumaROSA


Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

nonnaBLOGGER wearning Anna Pietrulini Knitwear
Caterina wearning Piccola Ludo

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

DODOLINA GOES toPAOLO FRANCINI Ginnastiche & Massaggi…e TU?

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

CONSAPEVOLEZZA
Dodolina Goes to Paolo Francini Ginnastiche & Massaggi…e TU?

dall’associazione Paolo Francini Ginnastiche & Massaggi
nonnaBLOGGER e la notizia

Anche le nonneSPRINT…con uno stile diVITA sano che premia laQUALITA’
a volte possono avere qualcheINTOPPO momentaneo…
Ma Dodolina ascolta il proprioCORPO e provvedeIMMEDIATAMENTE.
Già ho parlato dei miei appuntamentiSETTIMANALI con il mio caro e dolce  PILATES posturale…

Così,
ogni giovedì mi prendoCURA di me,
con
laCONSAPEVOLEZZA
di  affidarmi all’indiscutibileCOMPETENZA
dell’
” associazione PAOLO FRANCINI GINNASTICHE & MASSAGGI “.
Lì trovo anche l’amica Serena che, dopo il nostro incontro al caffè, ha seguito
il mioCONSIGLIO e si è iscritta. Si trovaBENISSIMO.
VERO è
che
oggi sono in molti ad offrire BENESSERE abbagliandoci con false luci
ma
sono pochi quelli che investonoBENE tempo & denaro per migliorare le loro conoscenzePROFESSIONALI.

Cosa fa laDIFFERENZA?
ilRISULTATO

Seguitemi,
si parte daME,

Con la miaTESTIMONIANZA posso essere diAIUTO agli altri.
Sono esattamente in tema con ilTOPIC del mioBLOG:

” Aiutare gliALTRI ad essereAIUTATI

Da qualche tempo accusavo delle piccole noie al fianco sinistro ma avevo preso a conviverci. Con il Pilates posturale il problema è venutoFUORI
Paolo Francini che segue individualmente ogni persona durante gli esercizi,
si è accorto che poteva esserci un problema di spostamento del bacino e mi ha consigliato un controllo da Luciano Marconcini.

chi è Luciano Marconcini?

E’ un operatore professionale e insegnante di SHIATSU & Qi GONG.
Per queste discipline ricopre la carica di direttore didattico nelle scuole operative in Toscana, Liguria e Sardegna. Lavora nel centro Paolo Francini, ormai, da svariati anni. E’ molto conosciuto …per le sue tecniche efficaci.

Ho incontrato Luciano nel suo studio e dopo un breve colloquio, ho capito che potevo FIDARMI di lui.

Analisi attenta e minuziosa con diagnosi puntuale e precisa:
BacinoDISMETRICO a livello strutturale. A livello energetico, in relazione alla visione della medicina tradizionaleCINESE, esisteva un blocco del polmoneDESTRO. Questo vizio mentale e posturale è causa di irrigidimento del trapezio e paraVERTEBRALI.
Come conseguenza l’energia delPOLMONE non comunicando con ilRENE porta in essere piccole patologie come formazione diRENELLA.
E pensare che…io accusavo dolori alla parte sx e lui insisteva che le risultava un piccolo problema a dx.

 

cosaDIRE? 

Poco dopo il nostro primo incontro, dove Luciano rilevava un problema nella parte dx del corpo,  ho avuto effettivamente un piccolo episodio di colica al reneDESTRO. L’ecografia confermava un passaggio di renella.

come hoRISOLTO?

Con solo 2 sedute, dove mi è stato praticato un mix
fra SHIATSU  e OSTEOPATIA, Luciano mi ha rimesso completamente a posto.
Non èFANTASTICO?

Qi GONG 

definito come pratica di lungaVITA è parte integrante della medicina tradizionaleCINESE, e con questa disciplina si può mantenere e ripristinare un corretto stato diSALUTE psico-fisica.

Soddisfatta del trattamento di riequilibrio energetico naturale, ringrazio Luciano Marconcini  per la spiccata attitudine e l’altaPREPARAZIONE che lo contraddistinguono.

Io continuerò, ogni giovedi, con il mio spazio salutare di PILATES posturale e… una volta al mese inserirò quella pratica di lungaVITA … che dà leggerezza,
questo sì che èBENESSERE!!!

CONTATTI
Luciano Marconcini
M. 348 8812498/lucianomarconcini@gmail.com


Associazione PAOLO FRANCINI
via Tosco Romagnola 201/C Pontedera ( PI )
conttatti 347 4955783/info@paolofrancini.it

Perle diBUONSENSO:
” prendere laVITA
conLEGGEREZZA che
leggerezza non è
SUPERFICIALITA’ ma
planare sulle cose dall’ALTTO
senzaMACIGNI sulCUORE ”
( Italo Calvino )

CommentiamoINSIEME?
confidenze@dodolinatips.it

dall’associazione Paolo Francini Pontedera,
nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

Le SCARPE del PAPA 4a puntata

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
i miei libri

Le Scarpe del Papa

da Miami nonnaBLOGGER e la piumaROSA

BenTROVATI con la 4a puntata

 ” Le Scarpe del Papa ”

 

“ DESTINO E CARATTERE “

                                   sono due nomi di un medesimo concetto

( H. Hesse )

Un negozio di scarpe, un percorso di vita…
una Ivana che lotta, sin dagli albori dei suoi pochi anni,  per conquistare i propri spazi …ambizioni di nuove opportunità e mondi nuovi.

Ivana, lì in quel negozio, seminò il suo sogno con l’intento di farlo uscire a respirare.
Armata di coraggio lavorò a ritmo intenso per dare forma ad ogni suo progetto inespresso.
Mossa da una forza quasi sconosciuta si trovò, passo dopo passo, a tagliare traguardi inimmaginabili.
La vivace ragazzina, alle soglie del diploma di maestra presso le suore del Don Bosco, amava il bello ed era fortemente attratta dalla moda. Fu così che mise a frutto creatività e buon gusto per prendersi anche il suo bravo diploma
in taglio e cucito, nella scuola della signora Hermada.

Sempre attiva e disponibile , nei momenti liberi, dava una mano in negozio.
Lo spiccato savoir faire, la grazia e la veloce intelligenza la facevano apprezzare molto.
Montecatini, splendida cittadina termale, era una delle mete vacanziere più richieste dai facoltosi villeggianti di allora.
Teste coronate e attori famosi di Holliwood, ogni anno, erano soliti trascorrere lì qualche giorno di assoluto relax, un mix di coccole fra massaggi e gratificanti passeggiate con shopping nei lussuosi negozi della cittadina.

Così Ivana, si trovò faccia a faccia con clienti famosi, appartenenti a quel mondo che tanto la faceva sognare.
La simpatia spesa in modo naturale, la aiutò a collezionare complimenti dalle celebrità del momento. Clark Gable, conquistato da quella ragazzina effervescente,  riusciva a comprare anche venti paia di scarpe alla volta, che puntualmente, si faceva consegnare all’Hotel La Pace.

Il principe Ranieri di Monaco con la Principessa Grace,

i Duchi di Windsor e Salima Aga Kham erano assidui frequentatori di
“ V.Papini Calzature “.

E come non ricordare gli affezionati  Spencer Tracy e Katherine Hepburn?
E il fascinoso Gregory Peck?

Tutti nomi illustri che, di ogni modello di scarpa scelta, compravano tutte le varianti di colore.

Questi noti personaggi stranieri, con il loro carisma, avevano stimolato la piccola Ivana… ormai sempre più convinta dell’estrema necessità di conoscere le lingue.
Solo così avrebbe potuto comunicare elegantemente con il mondo del Jet Set Internazionale. Un’idea fissa che le martellava in testa anche di notte.

Quella mattina mi svegliai con un forte mal di testa, e non mi lasciò fino a quando non riuscii a parlare con babbo Renzo.
-Voglio iscrivermi al British a Firenze, dissi tutto d’un fiato.
– Un’altra tua testardaggine? Mi rispose.
-No, babbino faccio sul serio…voglio imparare le lingue per acchiappare nuove opportunità, ti prego non dirmi di no…sarà utile anche per il negozio, non credi?
Ottenni solo in parte quello che volevo. Iniziai gli studi, privatamente, con il professor Vincenzini, non era un gran che, ma intanto si apriva la prima porta.

Nel frattempo mi stavo facendo anche carina, e passeggiando con i libri sottobraccio, arrivarono i primi corteggiatori.

Mi fidanzai in casa troppo presto, allora  si usava dire così, ma altrettanto velocemente mi sfidanzai.

La fama del negozio
“ V. Papini Calzature “ era in crescita, e andò alle stelle quando si seppe in giro, che addirittura forniva le scarpe al Papa!!!
Voci sicure di paese riportavano l’evento aggiungendo, di volta in volta, ghiotti pettegolezzi…
Le Marrocchino rosso
con fibbie d’oro, venivano ritirate personalmente da due Monsignori.
Federici e Montini erano i nomi dei due ufficialmente incaricati di  prelevare  dal negozio di Montecatini,  le scarpe di Papa  Pio XII.

Mentre la notizia volava di bocca in bocca, e ad ogni passaggio si faceva  sempre più gonfia di particolari,  io venivo a contatto con gli ambienti del Vaticano.
Chi avrebbe mai detto che quegli incontri un giorno… avrebbero cambiato
la mia vita?
In quel piccolo centro, con un fidanzamento mandato all’aria da poco… mi sentivo soffocare dalle chiacchiere.
Dovevo allontanarmi da lì, rompere quella diga di condizionamenti e scrollarmi di dosso tutte le imbracature che ostacolavano la mia esuberanza.
Quella volta il mio babbino caro, fu costretto a dire sì all‘iscrizione al Grenoble ed al British di Firenze.

I miei corsi di lingue iniziarono.
Stavo via tutto il giorno,  partivo al mattino presto e rientravo a Montecatini la sera col treno degli operai… ma ero una pendolare felice.
La scuola, ben frequentata, mi dette modo di fare conoscenze importanti, come la Niky Grinstin, una deliziosa ragazza inglese figlia di diplomatici,
che divenne presto l’amica dei buoni consigli.
Mi invitò a Londra.
Quella fu l’ottima occasione  per completare la mia preparazione con una specializzazione linguistica all’English Progressive Group.
Entrai nelle famiglie più in vista della capitale londinese, e lì strinsi legami che mi sono rimasti per la vita.

Ero giovane, solare e piena di entusiasmo, questo mi facilitava  nei rapporti interpersonali e mi aiutava a muovermi con disinvoltura.
Una dote naturale, coltivata ed affinata nel tempo, che mi ha portato a riscuotere benevolenza e stima ovunque.

Vittoria Lanari, fu un’altra conoscenza fatta in quella scuola.
Sua madre, la baronessa Anita Lanari, era una esponente della più esclusiva aristocrazia romana.
Una famiglia influente che incise notevolmente sul mio percorso.
Anche la cara e dolce francesina Jaqueline Manet studiava con me, ed insieme progettavamo una fuga parigina!

Era uno di quei piovosi pomeriggi londinesi, quando la porta della mia camera si spalancò interrompendo i miei pensieri. Davanti a me comparve Jaqueline tutta eccitata –  Ivana, prepara i bagagli che ti ospito a Parigi per un mese,
mi disse in preda alla felicità.
Ho appena parlato con i miei genitori e non vedono l’ora di conoscerti.
Dalla gioia ci mettemmo a ballare, saltare e fare piroette.
Non capivamo più niente, è bello essere giovani.
Un altro sogno uscito dal cassetto, prendeva forma!

A Parigi, mi trovai protagonista di episodi che rasentavano l’incredulità.
Pezzi del passato si intrecciavano col presente e impregnavano le mie narici
di cari odori natii che mi lasciavano… senza respiro.
Non avevo abbandonato del tutto l’amore per il cucito, e ritrovarmi nella patria della haute couture, dove  illustri stilisti dettavano i canoni del glamour con raffinate creazioni d’alta moda, risvegliò in me l’antica passione, e all’istante, decisi di fare un altro investimento su me stessa.
L’atelier Bailmain mi offrì la grande occasione.
Nel general manager della maison, riconobbi un abituale cliente di quel negozio di scarpe, sotto il Gambrinus, nella piazza di Montecatini.
Lo scoprii, casualmente, quando mi trovai davanti alla sua impeccabile figura.
Fu un incontro simpatico che mi aprì il cuore… una ventata di casa mia.
-Mon Dieu, la petite Ivanà!  C’est magnifique!
Esclamò l’uomo nel suo austero abito nero con cravatta grigia,
ma il tono caloroso della sua voce, mi rassicurò moltissimo.
Diventai la sua pupilla, e la velocità con cui apprendevo mi facilitò il rapporto che già era partito con una nota preferenziale.
In breve tempo, riuscii ad imparare i segreti dell’arte di imbastire.
Nella maison  regnava il rigore , e per me, fu una bella scuola di vita.
Quando lasciai Parigi tutti erano commossi e, a modo loro,
provarono a trattenermi.
Anch’io, dopo quell’ intenso periodo, fui dispiaciuta di lasciare quella fantastica città ma…ero un’anima in cammino.

( fine 4a puntata )

Perle diBUONSENSO:
” La vita è PREZIOSA
abbine cura ”
( madre Teresa di Calcutta )

CommentiamoINSIEME?
confidenze@dodolinatips.it

dalla North Tower di Turnberry Isle
nonnaBLOGGER e le scarpe del Papa

Ciao
a lunedì 18 Dicembre
con la 5a puntata
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL SANTA CLAUS di CATERINA…GIOCHI, AMORE e TROTTOLINI

DODOLINA tips lifestyle & more
mi vesto diCARMA

TIZIANA
Dodolina Lifestyle  Caterina…Time

Il Santa Claus di Caterina…Giochi, Amore e Trottolini

dal giardino di villaCRASTAN, nonnaBLOGGER, Caterina
e la notizia

 

Stamani …
Santa Claus ha suonato allaPORTA per consegnare un grandePACCO arrivato da Milano…
-Milano? Ripete Caterina…

TROTTOLINI Milano?

oh! Nonna …sono emozionata, corriamo a scartare… mentre le manine corrono veloci si intravede  qualcosa…
-Nonna ma è rosa… grida felice!
Oh!… che bello!…lo voglioINDOSSARE !!!
E’ perfetto per laFESTA di SantaCLAUS.
Quanti regali nonna, l’angioletto Joy ha lasciato nel casssettino del giorno 6 tante splendide perline per il collare della mia nuova gattina Kitty…
SantaCLAUS è arrivato con TROTTOLINI

desideravo tanto quel piuminoROSA con pelliccia, sono una principessa come Elsa e…come lei potrò danzare sul ghiaccio…e forse con questo inDOSSO acquisterò anche nuoviPOTERI.
Mi piace molto questo dicembre…vorrei che durasse perSEMPRE!!!

Caterina, adesso, vestiamoci SantaCLAUS ci aspetta a villaCRASTAN…
Ti ricordi di prendere  alcuni dei tuoi giochi per il Natale dei bambiniPOVERI?
-Nonna, li ho già scelti,  ma la busta è pesante la porti tu?
-Certo ti aiuto io.


Caterina chiude gli occhi incantata…
giochi, amore e un CALDO TROTTOLINI rosa …dai nuovi potertiMAGICI.

-Adesso nonna, voglio sperimentare i poteri delGHIACCIO…
e davanti a santaCLAUS chiederò di fare con te un viaggioSPECIALE.
Insieme voleremo …

daTROTTOLINI Milano
a PARIGI…” LA VIE EN ROSE “
da TROTTOLINI Milano
a LONDRA…” TOWER BRIDGE WALKING ”

da TROTTOLINI Milano
a NEW YORK ” FREEDOM & LOVE ”

da TROTTOLINI Milano
a DUBAI ” DANCING WATERFULLS & BURJ KHALIFA ”

da TROTTOLINI Milano
a SIDNEY ” WATCHING HARBOUR BRIDGE ”

e dopo questo giro pazzo…
sorvoliamo suMILANO
e rientriamo aPALAZZO!!!

Grazie Elena Ferrucci di tenere alto il Made in Italy nel mondo.

Perle di BUONSENSO:
L’invito diCATERINA…
” BAMBIN,
prendiamoci per mano
stingendoci in un grandeGIROTONDO,
per augurare BuonNATALE a tutto ilMONDO

da TROTTOLINI Milano, nonnaBLOGGER, CATERINA & la piumaROSA
merry christmas and happy new year.

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

Caterina wearning TROTTOLINI Milano
nonnaBLOGGER wearning MARIApiaSILVESTRE

DODOLINA tips lifestyle & more
io mi vesto diCARMA
e TU?