PERCORSI VIRTUOSI: 6 FEBBRAIO 2020 CONGRESSO aps WOODEN Ponsacco

DODOLINA Tips magazine
Healthylifestyle di nonnaBLOGGER
Buona Vita

Lifestyle

PERCORSI VIRTUOSI: 6 FEBBRAIO 2020 CONGESSO apsWOODEN
ISTRUZIONI PER IL CAMBIAMENTO

Questo era l’inizio.
Il percorso di 7 professionisti con un progetto virtuoso:
” ACCELERARE IL PASSAGGIO dall’ECONOMIA LINEARE, in uso oggi,
( produci-usa-getta ) all’ECONOMIA CIRCOLARE  ECOEFFICACE.

Questo il patto di intesa, firmato dalla sindaca del comune di Ponsacco, Francesca Brogi e dal  presidente di aps Wooden,  Fabrizio Bracci.
Pubblico e Privato a salvaguardia del futuro del nostro pianeta, il nuovo modo di lavorareINSIEME. 

Questa la partecipazione alla giornata ecologica del 4 Maggio 2019

aps Wooden

Questo il modello virtuoso che, da circa un triennio,  apsWooden porta avanti  sviluppando temi innovativi e di relazione tra Uomo, Ambiente, Lavoro, Territorio. Un  impegno volto a diffondere, per lo più attraverso esempi ed azioni del ” FARE “, nuove sensibilità nel campo dell’insegnamento  e della progettazione, nonchè nuove culture nella produzione e trasformazione del territorio.
Un nuovo stile di vita che ha lo scopo di accelerare il passaggio dall’economia lineare ( produci, usa, getta. ) all’economia circolare ecoefficace. Questa nuova concezione  comportamentale si basa sul pensiero e la visione
sistemico-circolare.
Un cambiamento epocale con due settori chiave:
quello scolastico  dell’insegnamento e quello della progettazione hanno necessità, per primi, di acquisire conoscenza e metodo per dare istruzione
e soluzioni urgenti ed adeguate.
L’azione di studio e di diffusione dell’associazione ha sviluppato rapporti con la Regione Toscana, con l’Università di Firenze, con alcuni Comuni ed aziende della Valdera.

L’attività mira ad un lavoro coordinato,  condiviso, fra figure pubbliche e private, formando una rete di competenze e di conoscenze orientata a definire e raggiungere obiettivi lavorando insieme.
Questo cambio di prospettiva non è una opzione ma una necessità per soppiantare i non pochi GUAI che hanno caricato la società di costi gravosi e spesso insostenibili.
E’ da questi argomenti e dai problemi immani di oggi che nasce il modello che cambierà il nostro futuro stile di vita con:
-azzeramento dei rifiuti ed inquinamento;
-la vita del prodotto nel tempo;
-la rigenerazione dei sistemi naturali.
Tutti temi da declinare non secondo il concetto di EFFICIENZA
( legati al contenimento del problema ) ma di EFFICACIA ( legati alla soluzione del problema ).

Nei sistemi naturali NULLA si getta, tutto è CIBO per qualcos’altro.

I contenuti fin qui esposti altro non sono che percorsi di Economia Circolare, attraverso i quali aps  Wooden accompagnerà i partecipanti al Congresso del prossimo 6 Febbraio 2020:

La manifestazione si svolgerà in due momenti della giornata:
Mattina Orientamento Scolastico rivolto alle scuole secondarie superiori presso la ditta FLEX di Lavaiano ( PI ) via della Repubblica 118;
Pomeriggio Formazione Professionale presso Villa Elisa via Dei Mille 1 Ponsacco ( PI ).
Gli argomenti trattati saranno:
-cibo e agricoltura ” Le Palaie  azienda agricola ”
-arredo ed eco- design ” Edra spa ”
-lavorare il legno ” Flex srl ”
-legno e architettura ” Arredoline Costruzioni srl ”

aps Wooden
Palazzo Valli via Cesare Battisti, 2-56038 Ponsacco ( PI )
telefono 39 3297026773 – 39 3289468114
info@apswooden.org
www.apswooden.org

Buona Vita

www.dodolinatips.it – magazine –

 

 

FARFALLINE ” BACIATE dal SOLE “

DODOLINA tips lifestyle & more
mivesto diCARMA

SMDSuggerimentiMAMMEDisperate
Farfalline Baciate dal Sole

dalla  csaMAGICA di Caterina
nonnaBLOGGER e la favola

Cosa fare di fronte al bambino che dice “l’OVETTO non lo voglio,
non mi piace?”
Ecco una ricetta semplice e gustosa da servire con FAVOLA.

“Le farfalline baciate dal Sole”

 INGREDIENTI:
– 60gr. farfalline dei piccoli
–  1 uovo
– olio e formaggio parmigiano q.b.
PREPARAZIONE:
Sbattere l’uovo, aggiungere formaggio parmigiano fino ad ottenere una crema.
Cuocere le farfalline in acqua bollente per 6minuti.
Scolare, saltare le farfalline in padella insieme alla crema di uovo e formaggio.
Servire con un filo di olio d’oliva e…FAVOLA.
Enjoy!
“Le FARFALLINE BACIATE dal SOLE “

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   CATERINAMARIA era una principessina -innamorata delle farfalle- e quando poteva, correva in giardino a sedersi nel suo solito posto.
Lì, accovacciata in mezzo al prato, accanto alle aiuole, lei aspettava i suoi amabili insetti.
   Era tanto tenera con loro, ci parlava. Erano monologhi interminabili.
Si confidava, e giorno dopo giorno, esplorava la natura e viveva sensazioni sempre più stimolanti. Spesso sorrideva e sollevava quelle sue manine verso il cielo.
La madre, di nascosto, la osservava incuriosita dalla finestra, e la accarezzava con lo sguardo. Ogni volta, la fanciulla, riusciva anche a strapparle un sorriso.
Un giorno ben pensò, la reginaMADRE, di usare quella passione per porre rimedio agli ostinati rifiuti della figlia, davanti al cibo.
Scese in cucina e si mise a impastare con la cuoca. Tanto impastò e tanto modellò  quella pasta, fino a quando non fu trasformata in minuscole farfalline.    Poi invitò il Sole a colorare di giallo, una deliziosa cremina -da lei scelta per il condimento-.
CATERINAMARIA presa dal suo innamoramento per le farfalle, fu distratta.
E, per la prima VOLTA, non mangiò con gli occhi ma imparò ad ASSAGGIARE.
Da allora, smise di dire non lo VOGLIO, non mi PIACE e imparò a gustare i nuovi sapori.
Tutti trovarono beneficio.
La principessina incominciò a rispettare il piano dieta della SETTIMANA,
e a PALAZZO furono felici e contenti nel vedere le GUANCE della piccola che si coloravano di SALUTE.

Perle di BUONSENSO:
” Osservare ciò che piace ai nostri bambini
può trasformare i tanti Nooo in Sììì ”

Bambini vi è piaciuta la favola?
Allora fatevi aiutare dalla mamma e…scrivete, scrivete, scrivete

alla posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips

dalla casaMAGICA di Caterina
nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips Healthy for you
io mi vesto di CARMA
e TU?

 

LUIGINO e le AMICHE CIVETTE

DODOLINAtips Healthylifestyle
mi vesto di CARMA

SMD Suggerimenti MAMME Disperate
LUIGINO e le AMICHE CIVETTE

dalla casa MAGICA di Caterina
nonnaBLOGGER e la favola

Vogliamo guidare i nostri bambini verso BUONI propositi?

Educarli  ad una corretta igiene è importantissimo.
Come evitare  proteste e capricci?

PREMIANDOLI
Questi non sono ricatti, ma suggerimenti salutari.
-Caterina sono FIERA di te,  ogni volta che mangi lavi  i dentini.
ti sei guadagnata un premio: ecco una FAVOLA per te-.

LUIGINO e le AMICHE CIVETTE

( Foto da un’opera di Bob Marongiu Oristano-Costa Smeralda )

LUIGINO conosceva tutti gli animali della notte, in particolare, adorava le civette.
Quella sera, affacciato alla finestra della cameretta, vide quattro civette accovacciate su un ramo.
-Ciao disse loro, anche voi come me, sotto la luna ad ammirar le stelle?-
La più grande rispose -No, le mie sorelle ed io siamo qui a PENSARE.
E sai cosa ti dico?
Siamo tristi e stanche di vivere nel BUIO della notte.
Uffa che noia che barba, che noia!-
-Vi capisco rispose il bambino. Già non ci siamo presentati qual è il vostro nome? Io mi chiamo LUIGINO-.
Sempre la grande disse -Io sono Oretta, e in ordine di età, ecco Brunetta, Antonietta, Miretta-.
-Come posso regalarvi il SORRISO?- domandò il bambino.
Oretta, fu veloce a rispondere -Sarò franca, ognuna di noi ha un desiderio nel cuore ma è impossibile realizzarlo!-
-Coraggio condividetelo con me…forse so come aiutarvi-.
LUIGINO, ogni sera, era solito osservare la luna e le stelle, e davanti ad AMINA rimaneva incantato.
AMINA era la stella più vicina alla luna e…risolveva sempre tutto.
Bastava esprimere a lei il desiderio più intimo, preceduto dalla parola magica, e il SOGNO si materializzava.
A LUIGINO, in GRAN segreto,  l’aveva rivelato la nonna. Lui la chiamava
” nonna MAGICA ” perché miracolosamente aggiustava i suoi giochi fuori uso,  ritrovava le cose perdute, e raccontava tante storie come quella di AMINA.
Inoltre la nonna conosceva la parola MAGICA per entrare nel cuore della stellina.
Così LUIGINO, in uno sbuffo d’affetto, raccontò tutto alle civette
e loro si fidarono di lui.


ORETTA disse -Vorrei vedere i colori del giorno, saltellare sui prati e colorare le mie piume di VERDE-.
BRUNETTA la seguì -Anch’io vorrei vedere i colori del giorno, stendermi su un letto di viole MAMMOLE  e colorare le mie piume di VIOLA-.
ANTONIETTA ripeté -Eh sì…vedere i colori del giorno, fermarmi a pensare sotto il roseto e colorare le mie piume di ROSA-.
MIRETTA entrò nel coro delle sorelle e disse -Oh! che meraviglia vedere i colori del giorno, respirare il profumo dei gelsomini e colorare le mie piume di BIANCO e VERDOLINO-.

LUIGINO ascoltò attentamente, poi chiuse gli occhi e si rivolse ad AMINA con la parola MAGICA -” MAKE a WISH “- disse.
Poi estese la richiesta -Io LUIGINO busso alla porta del tuo cuore. Questa sera, ho incontrato le amiche civette molto tristi direi, e chiedo aiuto a te
AMINA per soddisfare i loro desideri.
Tu sai come trasformare la tristezza in gioia, tu sai come regalare un SORRISO-.
-Adesso apri gli occhi- rispose AMINA quando fu pronta.
LUIGINO spalancò le palpebre e con gran stupore…vide le amiche civette, rivestite di COLORATISSIME piume, che lo ringraziavano con un battito d’ali.
Nei loro occhi brillava il SORRISO.
Se tu CREDI il SOGNO si avvera.

Perle di BUONSENSO:
” diamo ascolto
ai SOGNI..
loro vogliono
uscir FUORI a respirare ”

SUGGERIMENTI e COMMENTI da lasciare? Scrivete, scrivete, scrivete
ala posta di DODOLINA: confidenze@dodolinatips.it

dalla casa MAGICA di Caterina
nonnaBLOGGER e la piuma ROSA

PERCHE’ e COME SONO NATI I PAPAVERI

DODOLINA tips lifestyle & more
mivesto diCARMA

SMD SuggerimentiMAMMEDisperate
PERCHE’ e COME sono nati i PAPAVERI?

dalla casaMAGICA di Caterina…
nonnaBLOGGER e la notizia  come ” far dimenticare il capriccio “?

Siete diFRONTE ad un capriccio del vostroBAMBINO?

nonnaBLOGGER è pronta con il suoSUGGERIMENTO

I bambini adorano leSORPRESE.
Di fronte ad un capriccio di mia nipote Caterina, sapete che cosaFACCIO?

Invece diSGRIDARLA, le propongo unaALTERNATIVA
che la fa sognare, e magari, dimenticare anche ilCAPRICCIO.
La distraggo…
con una bellaFAVOLA per esempio, lei adora leSORPRESE last minute
se funziona perLEI funzionerà anche per gli altriBAMBINI.

VoletePROVARE?

Ecco la favola che faIMPAZZIRE Caterina.
L’hoSCRITTA per lei,  ma il passa parola funziona…eccome seFUNZIONA!
I suoiAMICHETTI, quando la accompagno al parco, vogliono che raccontiLORO…

PERCHÉ e COME sono nati i PAPAVERI?

( foto da una pittura di Bob Marongiu  Oristano-Costa Smeralda )

Mamma Papera amava la sua paperottola.
Gina, era ancora troppo piccola ed inesperta, così lei si prendeva cura ogni giorno di istruirla alla VITA.
– Devi essere pronta di fronte ai pericoli inaspettati, le diceva con premura.
La vita si presenta con un bagaglio di BENE e di MALE,  e non si può separare l’uno dall’altro.
Gina ascoltava le raccomandazioni della mamma, però, a lei piaceva fare nuove scoperte e spesso la sua curiosità la spingeva ad allontanarsi da casa.
Perlustrava lo stagno in lungo e in largo, e come si suol dire,  introfulava il suo becco dappertutto bramosa di scovare  cose, a lei,  ancora sconosciute.
Quella splendida giornata di Maggio, risveglio’ in Gina una intraprendenza più azzardata del solito.
Era tutta presa nella sua escursione … quando un leggero fruscio la distolse.
In lontananza vide sbucare, dal tronco di un albero, una coda folta di pelo.
Subito si allarmò.
– Sarà la coda di una volpe? – disse fra se’, pensando alle raccomandazioni di mammina.
– Mamma, mammina corri da me ho PAURA!
Un semino, trasportato dal vento, raccolse il suo lamento e… come per magia sboccio’ intorno a lei un intero campo di fiori altissimi.
– OhOhOh!!! che meraviglia… un fantastico nascondiglio per me – penso’ soddisfatta.
Gina si sentì protetta da quei bellissimi fiori… ROSSI come l’AMORE.
Ugola, l’uccellino, che aveva seguito la scena dal ramo del suo albero preferito, si tuffò nel campo, con il becco strappo’ un fiore e volo’ via.
– Cip, Cip, Cip disse quando si trovò davanti a mamma Papera
lasciandogli cadere il fiore ai piedi.
– Cip, Cip, Cip strimpello’ con insistenza. Ora seguimi, la tua piccola e’ in pericolo.
Senza perdere un minuto di tempo mamma Papera corse dietro ad Ugola.
Arrivata nel campo, strusciando le piume fra i gambi dei fiori, riabbraccio’ la sua piccola.
Gina, felice di rivedere la mamma, racconto’ che quei fiori così alti erano usciti dalla terra … all’improvviso e avevano dipinto di rosso tutto il campo.
– Sono nati da un progetto d’Amore spiego’ la mamma. Loro ti hanno salvata da un grosso pericolo: l’ INCONTRO con la volpe.
Poi suggerì, vogliamo dargli un nome?
– Siiiii li chiamerò pap…paperi, ecco.
La mamma venne in aiuto a Gina. – Che ne dici di PAPAVERI?
In fondo, sono stati i VERI salvatori della papera Gina.
Cosa ne pensi?
– Siiii mammina sono d’accordo, OTTIMA idea li chiameremo papaveri rossi come l’AMORE.
– Gina, voglio aggiungere una piccola nota, disse mamma Papera.
INSIEME si è forti. Questa verità tu l’ hai toccato con mano.
La varietà del mondo si è UNITA in una esplosione d’AMORE per salvarti:
l’amore del SEMINO con i papaveri, l’amore dell’uccellino Ugola con il suo canto, l’amore della mamma con il suo abbraccio.
Ancora una volta torno a ripeterti di fare buon uso dei consigli della mamma.
Non tutti gli INCONTRI sono salutari, quindi è importante saper valutare
quello che è BUONO, che è GIUSTO, che è SANO per te.
– Grazie mammina, rispose Gina.
Anche oggi ho imparato una COSA NUOVA.
Grazie, MAMMA ti voglio bene.

Perle di BUONSENSO:
” Creare riti positivi e
simpatici aiuta ad aiutare,
amorevolmente, i nostri bambini ”

I vostriCOMMENTI? Graditissimi
Sono qui per prendermi cura diVOI e per i più riservati…
confidenze@dodolinatips.it

dalla casaMAGICA di Caterina
nonnaBLOGGER e la piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mivesto diCARMA
e TU?

 

 

 

 

I BLUDREAMS DI STEFANIA

DODOLINA tips lifestyle & more
mivesto diCARMA

SMDsuggerimentiMAMMEdisperate
i ” Bludreams ” di Stefania

nonnaBLOGGER e la notizia delGIORNO
da Pitti Bimbo 85ma edizione

la nonna curiosa e attenta

a selezionare aziende MADEinITALY, che premiano ilBENESSERE e lo mettono alCENTRO della loro attività, oggi ha fatto unINCONTRO interessante per voiBAMBINI con…
CHI?
– No bambini, non ilLUPO
com’è d’uso nelle favole che tanto piacciono aVOI.
Quella che sto per raccontarvi è una specie di favola…ecco, una favolaVERA.
Un suggerimento per leMAMME? Ascoltate anche voi può essereUTILE.

C’era una volta una famiglia italiana, la famiglia Peduzzi che amava produrre coseBUONE come la pasta, c’erano anche due bambini Gianluigi e Stefania che seguivano da vicino il lavoro dei genitori.

Poi i bambini sono cresciuti e la vita ha preso unSAPOREadulto. In questa storia di nicchia c’è l’incontro di Dodolina tips, nonnaBLOGGER, con  la simpatica e brillante signora STEFANIA, Stefania Peduzzi imprenditrice, mamma, maestra conSOGNIblu  nel cassetto.

Seguitemi,
si parte da me

QuestiSOGNI riusciranno a saltar fuori aRESPIRARE?
Stefania, costretta ad interrompere gli studi di psicologia, in seguito alla morte del padre, rientra  in Abruzzo per dedicarsi all’azienda di famiglia.

 

Insieme al ruolo di manager, dell’ufficio grafica e comunicazione del pastificio RUSTICHELLA d’Abruzzo, vuole portare avanti il progetto che le sgorga dal cuore: ” seguire i bambini da 0 a 14 anni “.

Fonda una Onlus e la chiama ” Bludreams “, il blu della vita e del cielo.
Quel blu, colore a lei tanto caro per l’armonia e la serenità che le trasmette, lo vuole trasferire ai bambini ed alle loro famiglie.

Apre scuole, parte dal nido e arriva alla primaria, porta ai bambini la curiosità e la continua sete della scoperta.
Con fatica e tanta passione i suoi sogniRESPIRANOaria di concretezza.

Stefania mi è piaciuta molto, e mi piace come ha lavorato e continua a lavorare in RUSTICHELLA d’Abruzzo.
Mi spega che
la linea di prodotti ZEROTRE nasce con l’idea di promuovere una alimentazione sana e naturale rivolta all’INFANZIA, usando le migliori semole di grani duri provenienti da coltivazioniBIOLOGICHE.

 

L’amore per il cibo si impara fin da piccoli. Dietro al successo ZEROTRE
di RUSTICHELLA d’Abruzzo, c’è un paziente lavoro di ricerca, di cura, di attenzione rivolto al mondo deiPICCINI ed ai loro colori.

Ci sono simpatici disegni che catturano il cuore del bimbo e dell’adulto.
lo slogan che accompagna ZEROTRE?
mai più dire:
Non Mi Piace!
Non Mi va!

 

ma tanti bambini golosi diBUONE ricette da gustare con le pastineZEROTRE.
QualcheESEMPIO?

Le stelline con Mirtillo, Ribes e Lampone, oppure RIGATONCINI con zucca, carota e pomodoro, ALFABETO con ricotta e spinaci ed ancora PENNINE panna e prosciutto cotto.

NON è unaNOTIZIAfantastica?

Mai più mamme disperate ad imboccar il bambino
che dice No e No e con la mano tappa la sua bocca,
la pastinaZEROTRE è buona e va dritta nel pancino
mentre la mamma intona una bella filastrocca.
Enjoy!!!

SeZEROTRE
come una calamita mi ha attratto,
senz’altro attirerà anche Voiiiiiiiiii!

GRAZIE a Stefania ed alla sua famiglia,
di essere presenti al Pitti Bimbo come unico stand food per bambini.
GRAZIE di essere promotori del buonCIBO e della qualità MADEinITALY.
GRAZIE della possibilità che ho avuto di conoscere un’azienda di nicchia che lavora con consapevolezza e amore.

Perle diBUONSENSO:
” Amiamo i nostri bambini
anche dai loro capricci
possiamo imparare qualcosa “.

I vostriCOMMENTI? Graditissimi!!!

Da Pitti Bimbo 85ma edizione
nonnaBLOGGER e la sua piumaROSA

Ciao
a domani con nuove notizie
Buona Vita

DODOLINAtips lifestyle & more
io mivesto diCARMA
e TU?

 

 

nonnaBLOGGER e…laNOTIZIA

 

 

DODOLINA tips lifestyle & more
mivesto di CARMA

 

SMDSuggerimenti MAMMEDisperate
dailynews EDIZIONEstraordinariaaa!

da Pitti Bimbo 85ma edizione
nonnaBLOGGER e…laNOTIZIA

In giro c’è un granFERMENTO, si dice che nel mondo deiPICCINI ci sia una FANTASIOSAnovità.
Chi sarà per primo a dare laNOTIZIA?

The first InfluencerGRANMA, curiosa di scoprire ogniPRIMIZIA, fa una specie diMAGIA…ed ecco apparire, davanti aLEI, la fatina  ” BeautyPITTIBlooms ”
– Salve DODOLINA tips mi hai chiamata?
Ti ho riconosciuta dalla tua piumaROSA di fenicottero e sono qui per aiutarti.
La fataREGINA ha deciso che sarai TU a dare laNOTIZIA a tutte leMAMME!!!

–  Che cosa?
– SSSsss…
Seguimi non c’è tempo da perdere la mia polvere diSTELLE ti guiderà dritta alloSTAND.
nonnaBLOGGER allunga il passo per non perdersi loSCOOP e…MERAVIGLIAdelleMERAVIGLIE lo stand appare!

daOGGI

non più MAMMEdisperate a ripulir le figlieIMPASTICCIATE
in arrivo per voi c’è una notizia BELLA BELLA
appena uscita dai laboratori di missNELLA!!!

C’è uno stand pieno diSMALTINI
per laFELICITA’ di grandi e piccini
sono tanti e colorati da perderci la testa
evviva andiamo tutti a farFESTA.

Finalmente missNELLA ci ha regalato TRUCCHIsani
e le bambine posson colorar le loro mani
con prodotti atossiciTOTALMENTE
e le mamme affidarsi a missNELLA serenamente.

Ma la grandeNOVITA’
da far girare per tutta la città
è il peel off senza l’uso diACETONE
grazie missNELLA per l’attenzione.

BEAUTYfarm e trucchi per bambini
intelligenti e genuini,
evviva ilGREEN e laNATURA
di cui missNELLA si prendeCURA.

da nonnaBLOGGER e la fatina BeautyPITT IBlooms a voi MAMMEtutte

ENJOY!!!

pillole diBUONSENSO:
” Abbracciamo la filosofia delGREEN
nel totale rispetto delBAMBINO, dell’AMBIENTE
e degliANIMALI “.

in casa missNELLA leNOVITA’ non sono finite…

lasciate unCOMMENTO, nonnaBLOGGER avrà cura di rispondere.

Ciao
a domani con nuovi consigli
Buona Vita

DODOLINA tips lifestyle & more
io mivesto diCARMA
e TU?

 

leCONCHIGLIE di BERENICE vienDALmare

 

DODOLINA tips Healthylifestyle
mi vesto di CARMA

SMD  –  Suggerimenti MAMME Disperate

i vostri BAMBINI si rifiutano diMANGIARE PESCE?
nonnaBLOGGER e’ pronta con un SUGGERIMENTO

leCONCHIGLIE di BERENICE vienDALmare

una ricetta SEMPLICE e convincente…servita con FAVOLA.

leCONCHIGLIE di BERENICE vienDALmare

INGREDIENTI:
– 60gr. di CONCHIGLIE dei piccoli BARILLA
– 1 SOGLIOLA sfilettata
– 1 TRITO di carota, cipolla, sedano
– 1 Cucchiaio di OLIO d’OLIVA
– 1 Foglia di BASILICO

PREPARAZIONE:
– Far cuocere il TRITO in 1cucchiaio di olio di OLIVA con aggiunta di acqua,
X 12 minuti circa
– Cuocere la SOGLIOLA al PIATTO
– Aggiungere la SOGLIOLA al trito e farla INSAPORIRE per 1 minuto.
– FRULLARE tutto insieme al BASILICO
– Cuocere le CONCHIGLIE dei piccoli BARILLA X 6 minuti
– SCOLARE e SALTARE in padella con la crema OTTENUTA
– un FILO di olio d’OLIVA e…SERVIRE con FAVOLA
bambini, buon DIVERTIMENTO!


le CONCHIGLIE di BERENICE vien DAL mare

BERENICE era la PRINCIPESSA del CIELO, delle STELLE e del MARE,
giocava con i PESCIOLINI e, da loro, si lasciava CONSIGLIARE.

Un giorno RACCONTO’ la sua STORIA all’amichetto Blue FISH.

-Sai, mia madre, la REGINA, é tanto DISPERATA perché quando é ORA di
mettersi a TAVOLA io trovo SEMPRE mille SCUSE pur di non MANGIARE:
in BOCCA mia entra SOLO FILETTO e PATATE.
Mi rifiuto di ASSAGGIARE qualsiasi ALTRO cibo.
Oggi, sentendo arrivare dalle CUCINE un ODORE che non GRADIVO affatto, sono scappata VIA borbottando.
-Loro vogliono CONVINCERMI che il pesce è buono, ma io non ci CASCO.
Imboccato il VIALETTO del MARE ho iniziato a CHIAMARTI, e…il resto lo SAI.
Blue FISH ti prego aiutami!-
L’amico PESCE, che era MAGICO, aveva per LEI il RIMEDIO giusto.
Teneramente uscì FUORI dall’acqua e rassicurò BERENICE.
-Non PREOCCUPARTI principessina MIA- le disse, -ti AIUTERO’ a sistemare le COSE con tua MAMMA.
All’improvviso tante CONCHIGLIETTE bianche spuntarono dal MARE
-Ecco queste sono DAVVERO magiche, disse Blue FISH. Tu raccoglile.
Sono gustose conchiglie dal SAPORE di MARE io ti darò’ una ricetta SPECIALE. Ti INNAMORERAI di questo PIATTO.
La PRINCIPESSA seguì il CONSIGLIO del pesciolino.
BERENICE prese una MANCIATA di conchigliette BIANCHE e le consegnò alla cuoca TINA, insieme alla ricetta. Poi prese POSTO a tavola.
Il PIATTO servito, su vassoio con COPERTO d’argento, emanava profumo di MARE.
BERENICE riconobbe l’ODORE di Blue FLISH e si sentì tanto vicina a lui, che l’emozione le mise un gran appetito.
La regina MADRE, incredula, ringraziò’ il MARE, il CIELO e le STELLE tutte
per quel MIRACOLO inaspettato.


Ciao
a domani con nuovi consigli
Buona Vita

DODOLINA tips Healthylifestyle
io mi vesto di CARMA
e tu?