28 AGOSTO 2004…HAPPY BIRTHDAY LIVIO Compleanno di fine Estate.

DODOLINA Tips – HealthyLifestyle
Daily news…
28 AGOSTO 2020…Happy BirthDay LIVIO.

IN TERRAZZA

28 AGOSTO 2004,
un pomeriggio di fine estate,
un languido sole ci riscalda la pelle,
una timida brezza si leva dal mare
e solletica il corpo.

Distesa,
mi abbandono a quel benessere, dolce.
Allungo la mano per cercare la tua,
la stretta intensa  unisce le nostre anime,
e ci parla.

Tutto intorno,
i tetti di Porto Cervo
guardano il mare smeraldino… testimoni di sì tanta bellezza.

Sotto i passanti,
inebriati, sorpresi, persi nell’incanto del paesaggio
alzano la loro voce.

Uno squillo insistente
irrompe nell’aria.
E’ la chiamata dei taxi… in sosta all’Hotel Cervo.

D’impeto, fanno eco altri suoni…
le barche che rientrano in porto
strombazzano il loro arrivo, imminente.

E lo spettacolo si ripete
ogni giorno,  per tessere trame infinite…
storie di barche e dei loro abitanti.

Noi dall’alto, assistiamo a questo teatro…
oggi  è un giorno speciale…è il tuo compleanno
e voglio spalmarlo d’amore: Happy Birthday Livio!!!

Much Love,
Tiz

LO SCIOPERO DELLA BEFANA

DODOLINA Tips magazine
Healthylifestyle di nonnaBLOGGER

LO SCIOPERO DELLA BEFANA
di tiziana e caterina

-Sciopero della Befana!!!
Gridava lo strillone con il fascio di giornali sotto il braccio…
I passanti, incuriositi dalla notizia si fermavano a comprare il quotidiano.
L’articolo riportava su più colonne tutte le proteste della Befana.

-Quest’anno ho deciso di incrociare le braccia diceva la vecchia. la mia scopa non vola più, e la mia schiena  dolorante non ce la fa a portare il canestro pieno zeppo di  giocattoli.
Un bello sciopero…è proprio quello che ci vuole. Mi metterò a letto con una tazza di cioccolata calda…quelle fatiche non fanno più per me.

I bambini delusi si misero a piangere. Il fiume di lacrime raggiunse fata Contenta che, mossa a compassione, si offrì di aiutare la Befana e lo sciopero fu revocato.
I bambini furono lieti di ricevere le loro calzette piene di dolci, e ringraziarono Fata Contenta per il grande sbuffo d’Amore verso di loro e la vecchia Befana.

Buona Vita

www.dodolinatips.it – magazine

IL SEGRETO dei KENNEDY

Dodolina Tips magazine
Healthylifestyle di nonnaBLOGGER

IL SEGRETO dei KENNEDY

Christmas news dalla Valdera.
Ieri 21 Dicembre al teatro di Palaia, brillante performance del gruppo teatrale di Treggiaia che ha portato in scena: ” Il SEGRETO dei KENNEDY ” di Aldo Cirri.
L’opera vincitrice dell’8° Edizione 2017 è stata interpretata con eccellenza dagli attori:

Carlo Carlotti
Liliana Fini
Cecilia Terreni
Sabrina Funari
Elena Pace
Gaspare di Graziano
Irene Pace
Mario Tognarelli
e dalla nostra carissima Marianna Lupoli, apprezzato avvocato della zona.
Complimenti
alla regia di Luigi Domenici
all’assistente di scena Elisa Baldi
alle luci-audiovisi di Luca Gaudazzo.

E noi…c’eravamo.
Auguri infiniti e arrivederci alla prossima rappresentazione.

www.dodolinatips.it magazine

 

LA FAVOLA della RENNA BABY

Dodolina Tips magazine
Healthylifestyle di nonnaBLOGGER

 

LA FAVOLA della RENNA BABY

Era il 20 Dicembre.
La renna BABY era nata nel cuore della notte, in mezzo a luci sfavillanti e stelline di Natale.
Con gli occhi sgranati osservava la bellezza di quel mondo colorato intorno a lei… e supplicava la sua mamma – Mammina anch’io voglio trainare  con te la slitta di Babbo Natale. – Piccolina mia, hai ancora le gambette troppo deboli per sostenere quella fatica… non se ne parla affatto.

Le lacrimucce di BABY innaffiarono la stella di Natale lì vicino e la piantina crebbe a dismisura.
Babbo Natale, grazie a BABY,  fu premiato per la stella di Natale più grande del mondo. Lui dimostrò tutta la sua gratitudine,  incoronò la renna con una ghirlanda di alloro e la volle accanto sulla slitta.
Tutti i bambini volevano accarezzare BABY, la renna dei grandi prodigi.
Evviva il Natale con tutta la sua magia!!!
( favola di Tiziana Bracci )

Auguri,
da nonnaBLOGGER
www.dodolinatips.it magazine

LA FAVOLA DI BABBO NATALE

DODOLINA Tips magazine
Healthylifestyle di nonnaBLOGGER

LA FAVOLA DI BABBO NATALE

C’era una volta
nella lontana Lapponia, un castello di ghiaccio. Lì viveva un anziano signore dalla barba bianca e lunga, lunga, lunga.
Una notte una fatina buona gli apparve in sogno.
– Tu sei stato scelto dalla fata Regina, disse – Tu ti chiamerai babbo Natale e trasformerai questo castello in una fabbrica di giocattoli per far felici i bambini del mondo.
E con un colpo di bacchetta magica… ogni stanza si riempì di giocattoli di ogni specie e forma.
Babbo Natale si stropicciò gli occhi… – Sogno o son desto? Si chiese.
Vide dalla finestra della sua camera

 che fuori lo aspettavano le renne con la slitta.
La caricò di giocattoli e partì per portare doni a grandi e piccini.
favola di Tiziana Bracci

Auguri,
da nonnaBLOGGER
www.dodolinatips.it magazine

POGGETTI FAMILY: AN ITALIAN FAMILY in BRAZIL… Custodire il Tempo e Onorare il progetto dei nostri Antenati .

DODOLINA Tips Magazine
Lifestyle Healthy for You

a mia figlia GIUDITTA
in ricordo dei Bisnonni Virgilio e Argia Poggetti,
genitori della nonna paterna Tina Poggetti Dani.

 

POGGETTI Family: an  ITALIAN FAMILY in BRAZIL…
Custodire il Tempo e Onorare il Progetto dei nostri Antenati

Una storia di famiglia, di immigrazione, di fazenda con piantagioni di caffè e di cotone in  ITATINGA nello stato di San Paolo.
Una storia che racconta l’amore, la voglia di vincere fame e miseria, la volontà di un uomo Virgilio Poggetti che lascia  Pontedera, sua città di origine,
e la fidanzatina Argia Novi con la promessa di tornare a prenderla e sposarla…non appena si fosse sistemato.

Una storia vera da me raccolta direttamente dalle labbra di Maria Poggetti, una delle sorelle maggiori di mia suocera Tina.
Mia suocera, quando la famiglia ha lasciato San Paolo di Itatinga, aveva circa
20 mesi, lei ha conosciuto il Brasile attraverso gli occhi e la bocca dei fratelli.
Erano 9 figli…tutti nati in Brasile.

Eh sì… il Signor  VirgilioPoggetti rispettò la promessa fatta e tornò in Italia a sposare la sua Argia per poi partire insieme per Itatinga.

Una storia che ci porta sulla via del caffè e del cotone e ci fa percorrere sentieri sconosciuti, stralci di vita e simpatici ricordi di un vissuto in fazenda…
la fazenda della famiglia Poggetti

La zia Maria non aveva mai lasciato il suo accento portoghese e quella era una nota che rendeva ancora più magico il racconto.
Tutto nacque da quei pomeriggi, inizio anni ’80, in cui la TV mandava
in onda la telenovelas Brasiliana ” La Schiava Isaura “.
Fu la scintilla che risvegliò nella cara zia Maria il piacere di condividere amorevoli  ricordi…
– Avevamo una splendida fazenda dove si coltivavano caffè e cotone…
C’erano molti lavoranti, di colore, che vivevano  in casupole intorno alla fazenda.
Per noi bambini, i giorni della raccolta rappresentavano la grande festa…
Come ci piaceva giocare a bilie con quei pallini rossi fiammanti!
Fare un salto nel tempo e rivivere quei momenti… è un vero tuffo al cuore!
Rivedo l’esplosione di quei batuffoli bianchi e leggeri che dipingevano immense distese…
Come non rimanere incantati da quelle nuvolette di cotone?
Da noi crescevano così bene per la stagione umida ma anche secca, necessaria alla fase di maturazione.

Noi giocavamo con quello che ci offriva la natura ed eravamo felici.
Più di una volta ci è capitato di divertirci con i serpenti in letargo,
mio fratello Primo era abilissimo a scovarli e chiamava Francesco ad aiutarlo, lunghi com’erano… non ce la faceva proprio  da solo.
Quando mamma Argia scoprì la malefatta si mise le mani nei capelli dallo spavento.
Quei bambini, senza rendersene conto,  sfidavano ogni giorno il pericolo.

Per noi quella era la normalità …
Tenere in braccio le galline e sfoggiarle come le nostre bambole
era la normalità, le vestivamo le pettinavamo e le portavamo a spasso.
Mia sorella Carolina ed io  passavamo gran parte del nostro tempo fra un coccodè e l’altro…
Ma c’era ben di più!!!
Di frequente un orsetto veniva a bussare alla fazenda.
La sorella grande quando avvertiva quegli strani colpetti alla porta ,
senza scomporsi,  ci diceva: – eccolo …è il solito orso, forse gli è arrivato il profumo delle crostate appena sfornate.
Noi non eravamo per niente intimoriti, vivevamo appieno il contatto con la natura e con gli animali, era nostra abitudine  accogliere con spontaneità
anche episodi piuttosto inusuali e avventurosi.

Andavamo a cavallo per ore e ogni volta ci ripromettevamo di cavalcare fino ai confini delle nostre proprietà ma non ci siamo mai riusciti.
Distese infinite di piantagioni di caffè e campi di cotone dove i nostri occhi si perdevano volentieri…

Poi la malattia del babbo Virgilio…un cuore pazzo che nessun medico riuscì a domare. Neppure il ritorno in Italia giovò…qualcuno consigliò di tentare con l’aria natia ma il suo cuore era troppo malmesso, dopo pochi mesi ci lasciò per sempre.
Argia decise di vendere tutto, raccogliere i suoi figli e di ritornare alle  radici.
A Santa Itatinga rimase solo la figlia maggiore, ormai sposata e madre di una splendida bambina.

Ben ricordo il nostro sbarco a Genova, era gennaio e c’era la neve.
Noi vestivamo con abiti leggeri…avevamo dimenticato che in Italia era inverno, avevo 19 anni e fino ad allora non sapevo cosa significasse il freddo.

La mamma, aveva ricavato molto dalla vendita delle nostra proprietà in Brasile e arrivata a Pontedera, sua città natale, acquistò tutta una via.
Infatti i concittadini usavano chiamarla via Poggetti.
Ma i guadagni avrebbero potuto essere ben più alti perchè nelle nostre terre, dopo qualche anno, fu trovato il petrolio.

foto – nonna Tina con due fratelli

Noi figli crescemmo bene e tutti quanti con un lavoro dignitoso nelle mani…
abili commercianti alcuni e sartoria maschile e femminile altri.

Una storia vera, narrata col cuore, per non dimenticare…

Perla dellaNONNA:
FAMILY…
a gift that lasts forever

La famiglia…
un dono che resta per sempre
www.dodolinatips.it

 

 

 

LIVIO MACCHIA Happy BIRTHDAY my LOVE… 28 Agosto 2019

DODOLINA Tips
Healthy Lifestyle
my magazine

rubrica TIZIANA
LIVIO MACCHIA Happy BIRTHDAY my Love…28 Agosto 2019

Ancora TU…
Ancora il MARE…
mi perdo in quell’acqua
che sa d’immenso

e…ti vedo


le nostre anime si toccano,
i nostri occhi si incontrano
e rinnovano la promessa,
è …AMORE senza fine.

Un cuore solo…
un’anima sola…
mille vite…un solo AMORE

Happy Birthday my Love,
your Honey… with pig tails

Miami, North Tower Turnberry Isle

Perle diBUONSENSO:
” TI vivo ogni giorno…
e  sento… ogni giorno
quanto AMATA sono ”
Grazie

confidenze@dodolinatips.it
dai voce al tuo pensiero…

 

CASCIANA TERME… SPUNTI di VISTA in BELLEZZA

DODOLINA Tips
I Consigli della Nonna
Healthy Lifestyle

NONNA tuttoBELLEZZA
CASCIANA TERME …Spunti di Vista in BELLEZZA

Oggi visitiamo insieme un incantevole borgo Toscano: Casciana Terme.
E’ una ” Culla di Benessere & Bellezza ” per la sua storia legata alle proprietà terapeutiche del terreno di Cassio, ( questo è il significato di Casciana ).
In origine, questa ridente località situata in mezzo alle colline pisane,
si chiamò Acqui ribattezzata  in seguito Bagni di Casciana e definitivamente Casciana Terme dal 1956.
E… si veniva alle Terme nel terreno di Cassio perchè i benefici erano reali ed immediati.
Quando i villeggianti, fieri, mandavano  cartoline con
” saluti da Casciana Terme “…

Oggi voglio inviare anch’io la mia cartolina con un messaggio speciale:

” QUI SI SANA ”
Saluti da Casciana


Un tuffo di salute di notte…e AperiCena a bordo piscina.


Bagni terapeutici e massaggi in una oasi di benessere. Ecco come concedersi esperienze sensoriali uniche, spaziando tra un ampio ventaglio di trattamenti, appositamente studiati, per rigenerare corpo, mente e spirito.
C’è chi viene…c’è chi va.  Sono passati oltre sessant’anni, dai primi albori,
ed è sempre un piacere tornare a Casciana Terme con le valige piene di aspettative…una cucina di casa con una filosofia gastronomica tutta Toscana, ereditata dalla vocazione agricola dei luoghi.
Una storia di gente che sa offrire prodotti naturali che provengono dagli ortolani del territorio per esaltare la fragranza, la freschezza e le proprietà degli elementi che compongono un piatto.
Il Successo viene dall’accurata ricerca…della materia prima.

E Casciana Terme …ti offre percorsi salutari a tutto tondo.
Io ci sono. E voi?
Saluti da Casciana Terme
nonnaBLOGGER

Perle dellaNONNA:
” Mens sana in Corpore sano ”

confidenze@dodolinatips.it
dai voce al tuo pensiero…

PELLE al CIOCCOLATO…IL TOCCO tuttoBELLEZZA

DODOLIONA Tips
I Consigli della NONNA
Healthy Lifestyle

PELLE al CIOCCOLATO… il TOCCO tuttoBELLEZZA

Le uova di Pasqua al cioccolato fondente?
Conservarle in dispensa… ci salva dall’abbuffata e ci dà la sana alternativa di usarle come maschera rigenerante per la pelle di viso e corpo.
Invece di incicciottire  approfittiamo delle benefiche proprietà del cioccolato fondente… distende la pelle del viso e contrasta le rughe, è inoltre un ottimo antiossidante.

Ecco come preparare la maschera:
Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e appliccarlo sul viso.
Lasciarlo in posa per circa 20 minuti e rimuoverlo con acqua tiepida.

Il risultato sarà ottimo.
E se vogliamo potenziare le proprietà illuminanti…possiamo aggiungere un cucchiaio di olio di oliva.

E voilà …anche l’abito color cioccolato.
Buona Vita

Perle dellaNONNA:
“Chiudere le finestre alla bellezza
è contro la ragione, e distrugge
il vero significato della vita ” ( Claude Debussy )

confidenze@dodolinatips.it
dai voce al tuo pensiero…

CAPELLI in…MASCHERA

DODOLINA Tips
I Consigli dellaNONNA
Healthy Lifestyle

NONNA tuttoBELLEZZA…Spunti di Vista
Capelli in Maschera

Estate…puntiamo i riflettori sui nostri capelli.
Sempre utilizzando gli ingredienti della dispensa, ecco una maschera fai da te
che va a rivitalizzare i nostri capelli quotidianamente stressati da inquinamento, raggi UV, piastre, phon.

Una maschera, priva di trattamenti chimici per esaltare la bellezza
del  capello.

Olio extravergine d’oliva, Yogurt bianco e miele, mescolateli in parte uguali e applicate la miscela sui capelli bagnati avvolgendoli con carta d’alluminio. Lasciate in posa per 15 minuti.
Risciacquate i capelli e lavate con uno shampoo e balsamo.
Il risultato sarà strepitoso.

Buona Vita

Perle dellaNONNA:
” Per avere i capelli lucenti
basta che un bimbo vi passi
le dita una volta al giorno “. ( Audrey Hepburn )

confdenze@dodolinatips.it
dai voce al tuo pensiero…